Il fattore X

di |
logomacitynet696wide

Dal bilancio di ieri non emergono solo le grandi performance sul mercato del Titanium ma anche le vendite di MacOs X. Cupertino ha venduto in tutto 150.000 copie in poco più di una settimana, un risultato interessante anche se il bello deve ancora venire

Dicevamo ieri del Titanium come di un protagonista del quarto fiscale e giustamente visti i risultati ottenuti in fatto di vendite nel bilancio totale. Ma oltre al portatile c’è anche un altro, forse meno evidente ma altrettanto soprendente protagonista negli ultimi 90 giorni. Si tratta di MacOs X cui sono stati riservati solo pochi cenni dai quali però si può dire che si prepara per il nuovo Os un ottimo successo.Apple ha dichiarato infatti di avere conseguito un fatturato di 19 milioni di dollari in otto giorni (dal 24 al 31 marzo) il che significa che a 129$ la copia si tratta di circa 150.000 copie vendute, quasi 19.000 al giorno. Certo non si tratta di un risultato irrilevante se si considera che si tratta di un sistema operativo ancora in corso di affinamento per il quale non ci sono applicazioni significative.Apple non ha mai fatto proiezioni sulle vendite di MacOs X continuando a ripetere, in occasioni ufficiale e in dichiarazioni ufficiose, che il vero lancio del nuovo Os si avrà  solo quando arriveranno a supportarlo prodotti importanti per il settore professionale e il mercato consumer. Questo potrebbe accadere entro la fine dell’estate e in ogni caso entro la fine dell’anno. Prima di allora però Cupertino deve cercare di spingere al massimo presso alcune fasce di utenza, i cosiddetti “power users”, gli appassionati e i cultori della piattaforma, perchè continuino a sostenere la domanda del nuovo Os e quindi anche il bilancio. Dopo l’estate potrebbe essere la volta degli utenti comuni, anche di coloro che usano il Mac per lavorare e che ora non rischiano l’installazione di un Os ancora incompleto ma anche dalla fascia consumer. Incentivati da nuove applicazioni e da un aggiornamento (nome in codice Puma) che renderà  il nuovo Os più stabile e completo, potrebbero essere loro a dare nuove soddisfazioni a Cupertino.