Il figlio del PCI

di |
logomacitynet696wide

Il bus PCI si appresta ad andare in pensione. Il suo posto verrà preso da InfiniBand, un nuovo standard sostenuto alla principali 200 aziende informatica. Per ora Apple resta fuori dal gruppo

E’ nato il successore del BUS PCI. Le specifiche di quello che sarà  un nuovo standard per una tecnologia che prenderà  il posto degli attuali slot è stata annunciata ieri dalla InfiniBand Trade Association, che raccoglie circa 200 industrie.
Nonostante il bus PCI sia migliorato molto dai suoi esordi, all’inizio degli anni 90 quando prese il posto dell’architettura ISA, al momento ha quasi terminato il suo ciclo di sviluppo. Passato dagli iniziali 133 MB al secondo di trasferimento dati è ora giunto a 500 MB al secondo e una versione attualmente in corso di test, PCI-X, promette di toccare il GB al secondo un tetto al di là  del quale ben difficilmente il PCI sarà  in grado di spingersi.
Lo standard InfiniBand, invece, nascerà  con un transfer rate di 500 MB al secondo ma avrà  un’architettura scalare che lo potrà  portare ben presto a 6 GB al secondo.
Dell’associazione che promuove il nuovo standard i principali rappresentanti sono Compaq, Microsoft, Intel, Sun, HP, IBM e Dell. Apple, che usa i Bus PCI, non risulta, al momento, tra i sostenitori dello standard.