Il miglior Amiga del Mac

di |
logomacitynet696wide

Doopo anni di falsi allarmi forse è arrivata la vlta buona: ritorna l’Amiga. Il computer più simile (per filosofia, prestazioni e hardware) al Mac mai visto in circolazione sarà simile quanto allora. Nel suo cuore, infatti, batterà un chip di Motorola come nei nostri Mac

La notizia non è arrivata inattesa. Da tempo si attendeva il rilancio di Amiga e dopo molti falsi allarmi gli annunci degli scorsi mesi erano parsi, finalmente, più concreti. Ma quello che nessuno si aspettava era il fatto che al suo rilancio il computer più simile al Mac come filosofia e prestazioni fosse ancora altrettanto simile quanto anni fa.
Di oggi, infatti, è la notizia che sulla scheda madre dei nuovi Amiga pulserà  lo stesso chip dei Mac, un PPC di Motorola e che i computer avranno porte FireWire, USB e molte altre caratteristiche in comune con i Mac. I nuovi Amiga, che verranno costruiti da società  indipendenti e avranno il marchio AmigaOne, saranno basati su un hardware di riferimento che dovrà  avere, appunto, queste caratteristiche indispensabili per essere certificato.
Il sistema operativo sarà  interamente nuovo e sarà  capace non solo di emulare il vecchio AmigaOs (così che tutto il vecchio software dovrebbe restare compatibile), ma potrà  girare anche su processori tra i più disparati: Intel, Hitachi e MIPS.
La scelta di puntare sui processori Motorola appare particolarmente interessante per il mondo Mac. La società  delle alette, ammesso che il tentativo di rilancio di Amiga abbia successo, potrà  contare su un altro cliente oltre ad Apple per la vendita dei suoi chip. Questo potrebbe significare maggiori incentivi alla produzione di processori adeguati anche al mondo dei desktop. In aggiunta non sono da escludere sinergie, pur in un panorama di concorrenza, tra Amiga e Apple visto l’uso di processori comuni.