La Sicilia sperimenta WiMAX

di |
logomacitynet696wide

In Sicilia sta per partire la sperimentazione di WiMAX. Un provider catanese ne valuterà l’impatto e l’interesse commerciale per portare il broadband nelle zone più impervie della regione.

La Sicilia testerà  il WiMAX. Una delle licenze sperimentali messe a disposizione dei provider italiani dal governo se l’€™è infatti aggiudicata il Videobank, un operatore catanese che ha intenzione di aprire a breve un servizio volto a valutare l’€™impatto e l’€™interesse per la tecnologia.

WiMAX e la sua capacità  di offrire connettività  a larga banda a prescindere dalla presenza di cavi su un raggio di 50 km dall’€™antenna di trasmissione, sarà  messo alla prova in una regione tra le più svantaggiate dal punto di vista della distribuzione del brodband e ricca di zone impervie e disabitate che, come tali, ben difficilmente potrebbero essere appetibili per le realtà  che operano nell’€™ambito dell’€™ADSL. Per raggiungere queste aree Videobank sta costruendo con Temix, società  specializzata in comunicazioni wireless, una rete che si basa su sistemi di trasmissione satellitare e in radiofrequenza. Due altri partner saranno la protezione civile e l’€™università  di Catania.

Entro breve, probabilmente già  entro la fine di agosto, partiranno le prime sperimentazioni che progressivamente, nelle intenzioni di Videobank, dovrebbero estendersi ad ampie zone della regione