MacBook Pro, in opzione CPU da 2,8 GHz

di |
logomacitynet696wide

Apple offre in opzione anche la CPU da 2,8 GHz per il nuovo MacBook Pro. Costo: 270 euro in più del modello con chip da 2.53 Ghz. Ecco come si possono “pompare” le macchine di Apple, dal disco fisso Flash alle Memorie Ram che ora sono più convenienti anche se acquistate in build to order.

C’è a anche un processore da 2,8 Ghz come opzione per il MacBook Pro. L’opportunità  di aumentare da 2,53 a 2,8 Ghz la velocità  cui “batte” il cuore del computer di Apple, menzionata nel corso dell’evento di Cupertino, è apparsa su Apple Store.

L’upgrading della Cpu costa un prezzo accettabile se si è interessati alle prestazioni pure: 270 euro in più rispetto alla versione da 2,53 GHz (che costa 2249 euro). Se si fosse però interessati ad avere di più sotto altri profili potrebbe essere utile spendere 45 euro di extra per comprare un disco fisso da 320 GB (che diventano 135 si parte dal MacBook Pro da 2,4 GHz) da 7200 rpm ; se si ha una preferenza per l’HD flash, l’extra che si dovrà  sborsare sono 450 (o 540, a seconda del modello di partenza) euro.

Da notare che aggiungere Ram ai MacBook Pro è diventato sorprendentemente conveniente. Se in precedenza era meglio comprare il Mac con i 2 GB di memoria standard, buttare (o vendere) quella integrata e poi comprarsi 4 GB avanzando così ancora diversi soldi, oggi bastano 140 euro per portare in fabbrica il Mac da 2 Gb a 4 GB, che è mediamente meno di quanto costerebbero i due moduli DDR3 da 1066MHz da 2 GB ciascuno.

Le stesse opzioni (meno il processore) sono a disposizione anche per il MacBook. Il disco fisso da 320 GB da 7200 rpm costa, a seconda della configurazione di partenza, 180 o 90 euro , il disco flash 630 o 540 euro.