Musica di Apple con PayPal, ma non in Italia

di |
logomacitynet696wide

Apple lancia il pagamento di canzoni anche con PayPal. Più comodo e facile acquistare musica su Internet, ma il servizio non è attivo per chi abita al di fuori dagli USA.

iTunes Music Store allarga i suoi orizzonti ma sempre confinandoli ad aree geografiche precise.

Oltre alle carte di credito e alle tessere pre-pagate vendute da vari servizi commerciali anche PayPal sarà  accettato negli Stati Uniti come forma di pagamento.

Il servizio di trasferimento valuta (spesa e incasso) attraverso il web, fondato nel 1998 e acquistato poi nel 2002 da eBay, è uno dei più popolari al mondo tra i cosiddetti “borsellini virtuali”. L’iniziativa di Apple, però, ha attualmente validità  solo per gli account PayPal registrati con un indirizzo legale negli Stati Uniti, anche se in prospettiva non è da escludere che si possa estendere anche ad altri paesi.

Comperando prodotti o servizi presso venditori che usano PayPal si può fornire come garanzia una carta di credito oppure depositare un certo ammontare sul conto stesso PayPal.

Vendendo prodotti o servizi e accettando account PayPal, l’importo corrispondente viene accreditato sul proprio account PayPal, il denaro accumulato sul conto possono essere a loro volta spesi per acquistare da terzi che utilizzano lo stesso metodo di pagamento oppure possono essere trasferiti (con una spesa di 1 euro) sul conto bancario/postale di riferimento, tutti o in parte.

Quasi tutte le operazioni private sono a costo minimo (l’utenza business delle aziende è soggetta a costi un po’ più gravosi) con PayPal e questo nel tempo ha accresciuto molto la penetrazione verso gli utenti, soprattutto di Internet.

GLi acquisti di aste online sono garantiti in modo incrociato dai sistemi di PayPal.

Per l’occasione i primi 500.000 nuovi account PayPal statunitensi attivati entro fine marzo, saranno gratificati da Apple con cinque canzoni gratuite.

Come accennavamo all’inizio i residenti in Italia possono attivare account PayPal senza alcun problema ma saranno distinti e quindi non accettati da iTunes Music Store proprio perché solo gli account statunitensi sono validi per questa nuova fruibilità  di iTMS.

Gli stranieri che in USA vogliono aprire un conto bancario devo esibire vari documenti, come il passaporto, la compilazione del form I-1551, il form I-766, il DSP-150, una dichiarazione consolare, una dichiarazione lavorativa e una Alien Border Crossing Card.