Nvidia: Apple non è OEM

di |
logomacitynet696wide

Nvidia smentisce: “Nessun accordo OEM con Apple”. Ma a parte la forza con cui la notizia viene negata sono ben pochi gli elementi che lasciano supporre che sia realmente così.

Nvidia nega risolutamente di avere stretto un accordo per la fornitura di chip ad Apple, ma nonostante i dubbi e molti indizi restano al loro posto.La società  che produce i processori GeForce è stata costretta ad intervenire ufficialmente al proposito dopo che alle sempre più insistenti voci si era sommato un articolo del giornale tedesco Heise che nella sua versione on linea aveva dichiarato che l’accordo era stato ammesso dalla filiale tedesca di Nvidia. Poiché la rivista non è certamente tra quelle che basano le loro notizie sulle indiscrezioni non confermate, molti altri siti hanno letto l’articolo come una conferma semi-ufficiale del fatto che prima o poi vedremo Mac con chip Nvidia.”Non è semplicemente vero – ha detto Dan Vivoli – vicepresidente del marketing di Nvidia. Queste continue voce di siti dediti alle indiscrezioni sono semplicemente falsi”. Nvidia ha poi aggiunto di “avere in corso di sviluppo alcune schede (presumibilmente design di riferimento, visto che la società  non produce direttamente schede per il mercato NDR) e drivers per il mondo Mac ma non avere alcun annuncio riguardante il mondo Mac da fare al momento e per alcuni mesi a venire”.Una smentita che sembra non lasciare spazio ad alcuna possibilità  che chi crede (come chi sta scrivendo) che Apple e Nvidia abbiano raggiunto un accordo OEM, ma in realtà  gli indizi restano tutti in piedi.Il primo e più forte arriva dallo stesso sito di Nvidia. Digitando http://www.nvidia.com/apple appare una finestra di dialogo che invita a registrarsi per la sezione del sito riservata proprio agli OEM. Nvidia, fino ad ora, non ha (e probabilmente non lo farà ) spiegato perchè Apple è stata inserita tra altri OEM dichiarati come Gateway, Microsoft (per la sua X-BOX), Dell e molti altri produttori PC.Un secondo indizio arriva dalle caratteristiche del processore. Perchè Nvidia al momento di produrre un chip compatibile a livello nativo con l’hardware Apple ha scelto di realizzare un chip che per le sue caratteristiche non è in grado di competere con i Radeon di Ati? Nessun produttore di schede potrebbe convincere i consumatori a sostituire le future ATI degli altrettanto futuri G4 di seconda generazione con un altre che montano chip del 30% più lenti. Diverso il discorso sarebbe se il chip fosse destinato direttamente alle schede madri di macchine che hanno bisogno essenzialmente di processori 3D con prestazioni superiori alle Rage 128 ma con consumo e costi inferiori. Caratteristiche cui le GeForce MX rispondono perfettamente.Fino a quando Nvidia non avrà  spiegato in maniera convincente questi dettagli resta legittimo supporre che le smentite di Nvidia siano da equiparare a quelle di Bungie quando fino a due giorni prima dall’annuncio ufficiale, negava di avere aperto trattative con Microsoft o a quelle della stessa Nvidia, che un paio di mesi fa aveva rilasciato dichiarazioni contraddittorie sul suo interesse per il mondo Mac, arrivando perfino a smentire che avrebbe mai rilasciato prodotti per la piattaforma.