Transmeta sempre più debole

di |
logomacitynet696wide

Transmeta perde il supporto di Toshiba e Sharp che passano ad Intel per i loro subnotebook a basso consumo. Il produttore di chip che tante speranze suscitò solo pochi mesi fa è sempre più in difficoltà .

Nonostante l’€™annuncio di nuovi processori si fa scuro l’€™orizzonte per Transmeta. La società , specializzata in processori a basso consumo, starebbe infatti per perdere Toshiba, uno dei suoi più prestigiosi e importanti clienti.

La società  Giapponese avrebbe infatti deciso di sospendere la produzione dei laptop basati sul processore Crusoe TM5800. L’€™incapacità  di consegna in numero adeguato e alcuni problemi del chip sarebbero alla base della decisione.
Il colpo sarebbe davvero difficile da digerire perché Toshiba, dopo il lancio in Giappone, prevedeva di sbarcare anche negli USA con i suoi laptop con Crusoe.
Allo stesso modo anche Sharp, che pure aveva riposto fiducia in Transmeta, ha deciso di abbandonare i progetti che aveva su Crusoe. Sharp collaborerà  con Intel sullo sviluppo di laptop a basso consumo.
Ad utilizzare i processori Crusoe ora restano tra i clienti principali solo Fujitsu e Sony. Altri, che erano interessati ai chip, come IBM e Compaq, hanno abbandonato il campo molto presto, prima del lancio di modelli che utilizzano il chip.

Transmeta aveva suscitato molte speranze nel mondo dell’€™informatica con l’€™annuncio dei suoi processori a consumi bassissimi e alta tecnologia ma senza mai raccogliere il successo che tutti si attendevano. Si comprese ben presto che il risparmio energetico veniva pagato a caro prezzo sotto il profilo delle prestazioni, appesantite anche dalla necessità  di emulare le istruzioni x86 che non vengono processate nativamente dal chip.