“Il mondo non aveva bisogno di un altro Unix”

di |
logomacitynet696wide

Clamorosa retromarcia di Wilfredo Sanchez Vega, un tempo nel team di sviluppo di Mac OS X ed ora chiamato a commentarne i primi risultati pratici del nuovo sistema operativo di Apple, per lui le cose non vanno come dovrebbero.

Dall’estate del 1997 agli inizi del 2001 Wilfredo Sanchez Vega ha lavorato a Cupertino per Apple e, come testimonia il suo curriculum personale, ha ricoperto la carica di “Open Source Engineering Lead”, ovvero ha drenato molte parti del BSD Unix in Mac OS X mantenendo aperte, in esso, molte relazioni con altri progetti open source.
Insomma una delle vere anime di Darwin e quindi di Mac OS X.
Ora l’ex studioso del MIT – Massachusetts Institute of Technology si occupa d’altro, ma nulla gli ha impedito di partecipare ad una sessione del forum su Mac OS X “O’Reilly Mac OS X Conference” e quindi di esprimere liberamente il suo pensiero sui recenti mutamenti del sistema operativo (ormai unico) di Apple: “Darwin, come sistema operativo, che non è che sia poi un progetto così interessante, è un ennesimo Unix a sé stante, ma chi sentiva la necessità  di un altro Unix?”.
Un’altra frase estrapolata dalla conferenza di Wilfredo Sanchez Vega: “Darwin riscuote interesse solo ed unicamente perché parte fondante di Mac OS X e attualmente ci sono ancora alcuni problemi irrisolti negli ultimi sviluppi”; “ebbene Vega, non ci ha detto nulla di nuovo, la guerra dell’open source è spesso dolorosa ma siamo confidenti che il nostro prodotto sia migliorabile ma già  superiore ad altri” è stata la risposta indiretta di Ernie Prabhakar, il responsabile di Apple per la linea Unix ed i suoi sviluppatori.
Di Wilfredo Sanchez Vega resta al momento un’applicazione disponibile al download dal sito di Apple: DropScript (42 KB).