iPhone a tasso zero, lanciata la volata per liquidare le scorte

di |
logomacitynet696wide

Apple lancia la volata per liquidare le scorte di iPhone in Italia: prima le pubblicità sulla grande stampa e poi anche in TV e oggi il tasso zero per la vendita da Apple Store. Cupertino cerca di precedere l’arrivo delle indiscrezioni sui nuovi modelli che potrebbero congelare il mercato.

Apple pare avere intrapreso la volata per la liquidazione delle scorte di iPhone. La sensazione che Cupertino cominci a sentire la necessità di muovere il mercato del cellulare in Italia era sorta alcuni giorni fa con l’apparizione delle prime pubblicità (in TV e anche sui giornali) dopo un lungo periodio di black out, poi negli Usa ecco la possibilità di comprare iPhone senza obbligatoriamente acquistare un contratto con AT&T e, infine, oggi ecco il tasso zero per i clienti del nostro paese.

La possibilità di comprare a rate e senza interessi in 12 mesi sul cellulare Apple è apparsa sul sito on line di Cupertino dove si fa cenno ad un’offerta disponibile per chi chiama il numero verde della Mela. L’offerta (Taeg 0%, Taen 0%) non viene ulteriormente specificata, ma ci sono pochi dubbi che una simile modalità di acquisto si connessa alla volontà da parte di Cupertino di mettere in movimento i magazzini e le vendite del cellulare in vista del lancio del prossimo modello che potrebbe solo nel corso dell’estate, ma il cui fantasma ma il cui fantasma potrebbe iniziare ad aleggiare molto presto, rendendo molto più difficile vendere i vecchi modelli.

Ricordiamo che la maggior parte degli osservatori ritengono che il nuovo iPhone sarà annunciato tra la fine del mese di giugno e l’inizio del mese di luglio, poco prima della scadenza delle centinaia di migliaia contratti iPhone sottoscritti al lancio del modello 3G che due anni fa aveva debuttato in tutto il mondo proprio a metà luglio. Se davvero sarà così allora le voci sul telefono appariranno molto presto e con esse si assisterà ad una frenata delle vendite dei modelli attualmente in commercio.