Babelmenu, al ristorante all’estero come in Italia

Su App Store arriva Babelmenu, un software per ordinare dai menù che troviamo al ristorante quanto andiamo all’estero senza correre il rischio di brutte sorprese. Motore di ricerca, foto e filtri per tipologie di cibo. In vendita a 3,99 euro.

Chi va all’estero e non ha molta dimestichezza con le lingue lo sa bene. Si può trovare una strada, si può visitare un monumento o fare il check in in albergo ma quando ci si siede a tavola e il cameriere ci presenta il menù l’ostacolo può diventare insuperabile e magari anche pericoloso per chi ha delle allergie o intolleranze a particolari cibi o ingredienti. Per rimuovere l’ostacolo si può impugnare un iPhone o un iPod tuch, andare su App Store e comprare Babelmenu.

L’applicazione sviluppata da Marco De Girolamo è un database che comprende 1500 piatti internazionali, divisi in 19 categorie, tradotti in 4 lingue, completi di ingredienti, descrizione e foto. Sono presenti 3 tab di ricerca, incluso uno full-text abilitato sui 4 dizionari. Sono state implementate funzionalità  per includere o escludere con un solo click le pietanze vegetariane, piccanti, ad alto contenuto di colesterolo e di zuccheri, informazioni che saranno comunque sempre visibili sulla scheda di dettaglio.

Il software è localizzato in 4 lingue: italiano, inglese, francese e spagnolo. Si prevede a breve un aggiornamento del database che includerà  integrazioni delle pietanze e nuove lingue.

Babelmenu costa 3,99 euro