Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Voci dalla Rete » Blog di un dipendente Apple Store contro politiche Apple

Blog di un dipendente Apple Store contro politiche Apple

Apple box resiPer le confezioni di vendita Apple impiega da anni confezioni eleganti e super compatte, un risparmio per la movimentazione delle merci e anche una scelta più eco-compatibile: questa politica però sembra non valere per i prodotti resi e sostituitivi dove ancora oggi vengono utilizzati packaging tradizionali, ingombranti e in alcuni casi anche sproporzionati alle dimensioni dell’oggetto. E’ questa in sintesi la denuncia che arriva dalle pagine di CrApple Store un blog senza dubbio creato da un dipendente Apple Retail scontento. L’immagine riportata come esempio, fotografia che inseriamo anche in calce a questo articolo, mostra una schedina Airport Card ripresa con la scatola utilizzata per la spedizione. Si tratta di un prodotto reso o sostitutivo ed è lampante notare la sproporzione tra l’oggetto in questione e  le dimensioni della scatola impiegata per il trasporto.

Anche se a prima vista l’abbinata Airport Card e scatola sovradimensionata non sembrano avere nulla in comune con le eleganti e compattissime scatole rispettose dell’ambiente impiegate da Apple per i prodotti nuovi, alla base di questa scelta potrebbero esserci ragioni e motivazioni completamente diverse. Mentre per i prodotti nuovi ha senso creare un packaging su misura per la distribuzione e la vendita, è possibile che nella gestione dei resi e dei sostitutivi Apple impieghi una serie di scatole standard per la movimentazioni di numerosi prodotti diversi. Così una scatola dello stesso formato e dimensioni può venire utilizzata per una batteria sostitutiva, iPhone o Magic Mouse e anche per una schedia Airport, nonostante le dimensioni decisamente più compatte.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità