Per un PowerBook grande, ci vuole un hard disk grande

Parafrasando una antica pubblicità  di pennelli, il concetto non cambia quando si vogliono ampliare le capacità  del PowerBook con display da 17 pollici.

Il sempre attivo POC – PowerBook Owners Club ne ha sperimentate di innumerevoli in questi anni di attività , l’ultima è una operazione “a cuore aperto” sul PowerBook G4 17″.

Il bellissimo e grandissimo laptop di Apple ha un aspetto discutibile, l’hard disk che hanno scelto di metterci dentro a Cupertino… certamente si tratta di modelli a basso costo che aiutano a contenere i listini, ma un modello “slim” @ 4.200 rpm e 2 MB di cache sembra proprio sotto-proporzionato rispetto alle prestazioni che sarebbe in grado di assicurare il “mostro da passeggio” di Apple.

Incuranti dell’ardua operazione, presieduta dal “primario-ad-honorem” Claz, Claudio Zamagni (sì, lo stesso che ci ha condotto per mano nella recente sostituzione illustrata dell’hard disk di un iBook), i prodi nomadi informatici hanno aperto il PowerBook G4 17″ e hanno sostituito il disco con un modello più adeguato.

Un 60 GB @ 7.200 rpm con 8 MB di cache è il nuovo disco e, sorpresa delle sorprese, non si tratta di un modello che diminuisce l’autonomia della batteria, sarà  per gli 8 MB di cache contro una velocità  di rotazione maggiore, ma i ragazzi del POC hanno misurato una durata maggiore della batteria nella visione di un file DiVX presente sull’hard disk.

Vi rimandiamo alla loro esperienza diretta, per la lettura di tutti i valori riscontrati e il suggerimento del POC è “cambiatevi l’HD”, se ne avete le capacità  tecniche, in caso contrario attendiamo un dettagliato tutorial del POC.

Approfittiamo di questa segnalazione per suggerire la lettura del kBase # 58636 di Apple che indica modalità  e tipologie di hard disk consigliati per un miglior risultato, soprattutto se si usano filmati video digitali e con Final Cut Pro.