Al MWC16 Endless Mini, il computer per tutti a 79 dollari

Endless Mini è un mini-PC Linux con processore ARM pensato per i mercati emergenti: dalla particolare forma sferica, ha tutto quel che serve fin dalla prima accensione e costa solo 79 dollari

Endless Mini

Sono lontani i tempi in cui un computer costava diverse centinaia di euro. Ora, con appena 79 dollari, ci si può portare a casa Endless Mini, dispositivo vincitore del premio “Best in Show” al CES di Las Vegas e mostrato nuovamente in questi giorni dall’omonima società durante il Mobile World Congress di Barcellona.

I nostri inviati, presenti alla fiera, hanno avuto modo di fotografarlo e toccarlo con mano, informandosi sulle potenzialità di quello che sostanzialmente è un mini-PC dalla particolarissima forma sferica dello chassis, in plastica bianca lucida.

Il costo relativamente basso è una chiara indicazione del mercato emergente per il quale il dispositivo è stato principalmente concepito, anche se è comunque venduto online in tutto il mondo. Si tratta, come accennato, di un mini computer Linux con processore ARM Cortex-A disponibile in due modelli, uno più economico, da 79 dollari, con 24 GB di spazio su disco oppure, per chi vuole un po’ di spazio in più, con 99 dollari può comprare la versione da 32 GB.

Fuori dalla scatola, un insolito cilindro, è già pronto all’uso con una serie di oltre 100 applicazioni pre-installate, la soluzione ideale per chi vuole cominciare ad utilizzarlo fin da subito nelle operazioni più comuni come l’elaborazione di testi, presentazioni, fogli di calcolo, giochi, oltre che un’enciclopedia completa tratta da Wikipedia e molto altro ancora.

Endless Mini

Nella parte frontale c’è una porta USB che, quando accesa, si illumina di rosso, mentre sul retro trovano posto l’ingresso HDMI per il collegamento ad un televisore o un monitor e tutti gli altri collegamenti per alimentazione, Ethernet tramite cavo RJ45 e due prese USB aggiuntive.