Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Microsoft, Intel, Samsung: un patto per l’Internet delle Cose

Microsoft, Intel, Samsung: un patto per l’Internet delle Cose

L’Internet delle Cose sta sempre più prendendo forma aiutando a connettere gli oggetti nel cloud, integrarli con infrastrutture esistenti, gestire i dati in remoto, favorire l’innovazione. Uno stimolo al settore potrebbe arrivare dall’Open Connectivity Foundation (OCF) gemellaggio tra big del settore che permetterà di avere standard di riferimento specifici per il settore.

I nomi che hanno aderito all’iniziativa sono: ARRIS, CableLabs, Cisco, Electrolux, GE Digital, Intel, Microsoft, Qualcomm e Samsung; tutte queste lavoreranno insieme per creare regole e specifiche ben definite. Parliamo di appliances, telefoni, computer, apparecchiature industriali e così via che potranno comunicare l’una con l’altra indipendentemente dal produttore, dai sistema operativo, chipset e modalità di comunicazione usate.

L’idea è in buona sostanza un’architettura di riferimento per oggetti intelligenti e connessi, la disponibilità di un ampio ecosistema condiviso che permetta di sviluppare e integrare oggetti in modo semplice, riducendo le complessità e definendo in che modo i dispositivi “intelligenti” possono connettersi in modo sicuro.

IBM_IoT_graphic_704x704

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità