Apple A9: il 70% dei processori sarà costruito da Samsung e Globalfoundries

Il 70% dei processori Apple A9 per gli iPhone e iPad 2015 sarà costruito congiuntamente da Samsung e Global Foundries. La nuova anticipazione conferma la previsione di Min-Chi Kuo. Il restante 30% da TSMC, ma i ruoli potrebbero invertirsi nel 2016

apple a9

Mentre l’attuale Apple A8 è costruito per lo più da TSMC, il nuovo processore Apple A9 destinato agli iPhone e iPad 2015 della prossima generazione sarà costruito principalmente da Samsung in collaborazione con Global Foundries. Secondo una nuova anticipazione queste due società sarebbero già state incaricate da Apple per la produzione del 70% del totale di Apple A9. Indicazioni in questo senso sono già emerse più volte nelle scorse settimane e anche negli scorsi mesi. Anche se questa ultima anticipazione arriva da DigitTimes, generalmente non affidabilissimo, in sostanza vengono confermate le previsioni di Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities che da anni anticipa con notevole precisione i futuri piani di Cupertino.

Samsung e GlobalFoundries realizzeranno il nuovo processore Apple A9 con processo a 14 nanometri. Il colosso sud coreano produrrà 30.000-40.000 wafer da 12 pollici destinati sia alla produzione dei processori di Apple, sia per le CPU Exynos dei dispositivi mobile Samsung. Global Foundries contribuirà invece alla produzione di Apple A9 con volumi attesi tra 20.000-30.000 wafer. Così per questo 2015 sembra verrà ridotto il contributo di TSMC che sembra realizzerà gli Apple A9X destinati invece agli iPad, con una quota del volume totale pari al 30% circa.

La situazione comunque sembra destinata a ribaltarsi ancora una volta nel 2016: per l’anno prossimo infatti sia le ultime anticipazioni che le previsioni di Ming-Chi Kuo indicano che sarà ancora TSMC a produrre la maggior parte dei processori Apple A10, mentre Apple potrebbe assegnare a Samsung una quota più limitata.

apple a9