fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple aiuta ancora Japan Display con pagamenti in tempi brevi

Apple aiuta ancora Japan Display con pagamenti in tempi brevi

Apple continua ad aiutare il suo fornitore di display LCD, Japan Display, accorciando i tempi dei pagamenti. Si tratta dell’ennesima mossa, oltre a quelle precedentemente segnalate, nel tentativo di salvare il costruttore giapponese. A montare schermi LCD di Japan Display è anche l’ultimo iPhone 11 ed è questo probabilmente il motivo che ha spinto Apple a supportare maggiormente il produttore, abbreviando adesso i tempi di pagamento che intercorrono tra la consegna dei display e il pagamento da parte di Apple.

La mossa fa parte di un piano a breve termine per stabilizzare le finanze dell’azienda, e si affianca alle precedenti mosse di Apple per aiutare il produttore. Secondo Reuters, il nuovo CEO di Japan Display, Minoru Kikuoka, ha dichiarato ai giornalisti che un deficit immediato del flusso di cassa è stato sanato. Non ha fornito alcun dettaglio in merito, ma alcune fonti riferiscono che l’aiuto sarebbe arrivato proprio da Apple.

Kikuoka ha affermato che anche altri partner commerciali hanno migliorato le condizioni di pagamento, e che ciò significherebbe per Japan Display miglioramento immediato della situazione finanziaria a breve termine.

Oltre a questa mossa, Apple ha preso in considerazione un ulteriore aiuto per la società, a seguito del recente fallimento di un consorzio che stava per investire in Japan display. Secondo Kikuoka, l’accordo di salvataggio riveduto sarà sufficiente per mantenere l’azienda in attività, sebbene il piano potrebbe non essere finalizzato entro questo mese, come inizialmente previsto.

Japan Display

Reuters riferisce che Japan Display dipende da Apple per il 60% delle sue entrate, e che negli ultimi 5 anni ha registrato soltanto perdite. Japan Display ha precedentemente realizzato schermi LCD per iPhone, ma è stato lento ad effettuare il passaggio agli schermi OLED, che Apple utilizza sempre più per i suoi dispositivi, come iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max, e probabilmente per tutti i futuri smartphone della società.

Ricordiamo che il produttore ha anche iniziato a produrre OLED per Apple Watch Serie 5. Ciò nonostante, sembra però che Apple dovrà attendere ancora per poter ottenere gli OLED per iPhone da Japan Display e ridurre così la sua dipendenza da Samsung. Ad ogni modo, Apple sta tentando di salvare la società, proprio per staccarsi dal suo concorrente numero 1. Samsung, però, occupa ancora un ruolo d’eccezione nella produzione Apple. Degli iPhone 2018, e anche per iPhone 2019, i due modelli top integrano infatti uno schermo OLED fornito da Samsung, mentre iPhone XR e iPhone 11 usano schermi LCD

Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 11 e iPhone 11 Pro è in questo approfondimento di Macityet.

Offerte Speciali

Sconto su Beats Pill+, lo speaker secondo Apple: 129 €

Su Amazon Beats Pill+, un eccellente speaker da tavolo prodotto da Apple, è in forte sconto. Lo pagate solo 129 euro invece che 199
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,428FansMi piace
95,257FollowerSegui