fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple salverà Japan Display raddoppiando il finanziamento

Apple salverà Japan Display raddoppiando il finanziamento

Apple salva Japan Display ancora una volta dalla bancarotta: è già successo nel 2016 e negli ultimi mesi è stata più volte confermata la partecipazione della multinazionale di Cupertino in un fondo composto da più società per finanziare il produttore di schermi giapponese in crisi da anni.

L’intervento di Apple è stato stimato in 100 milioni di dollari, purtroppo però il salvataggio non è andato a buon fine perché il finanziatore principale ha deciso all’ultimo momento di non effettuare più l’investimento. Ora si apprende che molto probabilmente Apple salverà Japan Display ancora una volta raddoppiando il suo finanziamento.

Il costruttore di schermi giapponese ha dichiarato che ora punta a siglare un accordo di salvataggio entro questo mese per un importo di almeno 50 miliardi di yen, circa 470 milioni di dollari. Lo stesso costruttore precisa che uno dei suoi clienti principali ha intenzione di investire 200 milioni di dollari.
Apple avrebbe deciso di investire 100 milioni di dollari in Japan DisplayI dirigenti di Japan Display non hanno mai pronunciato il nome di Apple ma secondo più fonti a conoscenza delle manovre in corso, riportati da Reuters, si tratta proprio di Apple. Se l’anticipazione verrà confermata l’operazione sarà possibile per un importo di finanziamenti doppio rispetto a quanto inizialmente stabilito da Cupertino. In questo caso Apple diventerebbe il singolo maggiore contributore del fondo di salvataggio.

Oltre ai 200 milioni di dollari indicati in arrivo da Apple, la parte restante compresa tra 150-180 milioni di dollari sarà erogata dalla società finanziaria Oasis Management con sede in Hong Kong. Minoru Kikuoka, nuovo amministratore delegato di Japan Display ha dichiarato che la raccolta dei 50 miliardi di yen è quasi completata e che prevede di siglare l’accordo entro ottobre.

iphone 11 pro store milano icoI problemi di Japan Display dipendono per lo più dal ritardo accumulato per il passaggio dagli LCD agli OLED, sempre più richiesti e diffusi negli smartphone (e non solo), anche nella gamma iPhone. Dagli iPhone 2018 e anche per iPhone 2019 i due modelli top integrano infatti uno schermo OLED fornito da Samsung, mentre iPhone XR e iPhone 11 usano schermi LCD.

Il produttore giapponese fornisce gli schermi LCD per iPhone e ha anche iniziato a produrre OLED per Apple Watch Serie 5. La flessione nelle vendite di smartphone degli scorsi mesi ha aggravato la situazione. Il lancio degli iPhone 2019, e la calorosa accoglienza di iPhone 11 potrebbero dare un po’ di respiro al bilancio di Japan Display. Sembra però che Apple dovrà attendere ancora per poter ottenere gli OLED per iPhone da Japan Display e ridurre così la sua dipendenza da Samsung.

Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 11 e iPhone 11 Pro è in questo approfondimento di Macityet.

Offerte Speciali

Apple Watch 3 da 38mm in sconto a solo 216,99 euro.

Apple Watch 3 GPS da 38mm in sconto a solo 216,99 euro.

Su Amazon Apple Watch 3 scende a 216,99 euro. Il prezzo più basso dopo il Black Friday
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,400FansMi piace
95,096FollowerSegui