Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Apple conferma: alcuni dati iCloud sono conservati sui server Google

Apple conferma: alcuni dati iCloud sono conservati sui server Google

[banner]…[/banner]

Google Cloud Platform è uno dei servizi di terze parti ai quali Apple si affida per l’archiviazione dei dati degli account iCloud. E’ scritto nella guida sulla Sicurezza di iOS aggiornata dall’azienda lo scorso gennaio: la piccola variazione è stata segnalata poche ore fa da Jordan Novet di CNBC e rappresenta la conferma di un accordo multimilionario che era stato in realtà firmato due anni fa.

icloud google

La piattaforma di Google ha preso il posto di Microsoft Azure che rappresentava insieme ad Amazon S3 (usato ancora oggi) uno dei servizi di terze parti sui quali la società di Cupertino deposita parte dei dati di alcuni account iCloud, tra cui calendari, contatti, foto, documenti e quant’altro.

Non è chiaro in quale misura Apple si affidi a tali piattaforme, ma quel che è certo è che i dati degli utenti non corrono alcun rischio. La dislocazione fisica dei dati iCloud non rappresenta un problema di sicurezza né di privacy. Le informazioni infatti sono suddivise in blocchi che vengono crittografati con tecnologia AES-128 e SHA-256, rendendo impossibile risalire all’utente a cui appartengono oltre che illeggibili per chiunque non disponga dell’autorizzazione all’accesso.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità