Apple primo partner di Malala Fund a sostegno dell’istruzione per le ragazze

Apple diventa primo partner di Malala Fund, organizzazione no-profit impegnata nella lotta al diritto di istruzione per le ragazze, guidata dal premio Nobel per la pace Malala Yousafzai. Tim Cook farà parte del consiglio direttivo

Apple e Malala Fund annunciano oggi che Apple diventerà il primo importante partner del fondo, consentendo una significativa espansione dello sforzo di Malala per sostenere l’istruzione delle ragazze e difendere le pari opportunità. Guidato dal premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, il Malala Fund sostiene il diritto di ogni ragazza a 12 anni di istruzione gratuita, sicura e di qualità.

Apple Malala

Con il sostegno di Apple, il Malala Fund prevede di raddoppiare il numero di sovvenzioni concesse dal proprio Gulmakai Network e di estendere i programmi di finanziamento in India e America Latina con l’obiettivo iniziale di estendere le opportunità di istruzione secondaria a oltre 100.000 ragazze.

Apple aiuterà il Malala Fund a cambiare le dimensioni della propria organizzazione supportandola con la tecnologia, i programmi di studio e la ricerca verso i cambiamenti delle politiche necessari per aiutare ovunque le ragazze a frequentare la scuola e completare la propria istruzione. Anche Tim Cook, CEO di Apple, entrerà a far parte del consiglio direttivo del Malala Fund.

Apple Malala

«Il mio sogno è che ogni ragazza scelga il proprio futuro» dichiara Malala Yousafzai. «Attraverso le sue innovazioni e la filantropia, Apple ha contribuito a educare e aiutare persone in tutto il mondo. Sono grata che Apple conosca il valore dell’investimento nelle ragazze e si unisca al Malala Fund nella lotta per garantire che tutte le ragazze possano imparare e assumere un ruolo di guida, senza paura».

Apple Malala 2

«Riteniamo che l’istruzione sia una grande forza egualitaria e condividiamo l’impegno del Malala Fund nel dare ad ogni ragazza l’opportunità di andare a scuola» afferma Tim Cook. «Malala è una coraggiosa sostenitrice dell’uguaglianza. È una delle figure più stimolanti del nostro tempo e siamo onorati di aiutarla ad ampliare l’importante lavoro che sta facendo per aiutare le ragazze in tutto il mondo».

Dal 2013, il Malala Fund ha collaborato con altre organizzazioni, con il settore privato e con governi di tutto il mondo per rendere realtà il diritto di ogni ragazza a 12 anni di istruzione gratuita, sicura e di qualità. Il Gulmakai Network del Fondo attualmente supporta programmi in Afghanistan, Pakistan, Libano, Turchia e Nigeria.

Con una stima di 130 milioni di ragazze che non frequentano la scuola, l’importanza del loro lavoro è sempre più essenziale.