Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Apple smentisce le voci sull’acquisizione di Tidal

Apple smentisce le voci sull’acquisizione di Tidal

Pubblicità

A luglio di quest’anno erano circolate voci secondo le quali Apple era interessata all’acquisizione di Tidal, servizio di streaming musicale a pagamento rivale di Apple e proprietà di Jay Z. Rispondendo a una specifica domanda del Wall Street Journal, Jimmy Iovine, dirigente di Apple che si occupa dei servizi musicali, ha detto che Apple non ha al momento piani di questo tipo.

Interessante notare che Iovine non ha negato l’esistenza di trattative per la potenziale acquisizione; probabilmente queste ci sono state ma poi naufragate per vari motivi. Era stato lo stesso Wall Street Journal a riferire l’interesse di Apple per Tidal. Lanciato nel 2014, Tidal è passato nelle mani di Jay Z nel gennaio del 2015 (rilevato per 56 milioni di dollari dal gruppo musicale svedese Aspiro) e rilanciato alcuni mesi dopo. Al debutto il rapper e imprenditore aveva promesso partecipazioni e contanti agli artisti in cambio di sostegno nella promozione e nel marketing della sua iniziativa.

All’inizio di quest’anno, l’album The Life of Pablo di Kanye West è stato in un primo momento offerto come download sul sito del rapper, poi in esclusiva sulla piattaforma Tidal e solo alcune settimane messo a disposizione su Apple Music; anche l’album Lemonade di Beyoncé è un’esclusiva di Tidal, così come alcuni brani di Madonna, motivi che avrebbero spinto Apple a ponderare l’acquisizione. A stuzzicare l’interesse di Apple, sarebbe la presenza nel catalogo anche di artisti quali Kanye West, Beyonce e Rihanna, molti dei quali hanno una partecipazione nel brand. Non manca neppure una motivazione simile a quella che a suo tempo spinse Apple a comprare Beats. Se in quel caso c’era da portare in casa Dr. Dre e Iovine con tutto il loro prestigio e relazioni, qui ci sarebbe da portare a casa una figura molto popolare come Jay-Z.

Apple Music al momento vanta 17 milioni di abbonati. I numeri di Tidal fanno riferimento a 4.2 milioni di abbonati. Tutte e due questi servizi sembrano indietro rispetto all’azienda leader di settore, Spotify, che recentemente ha annunciato 40 milioni di utenti paganti.

Jay Z
Jay Z

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

macbook air m3 icona

MacBook Air 13″ con 16 GB di Ram al minimo storico, solo 1599€

Su Amazon la versione da 16 GB del nuovo MacBook Air M3 scende al minimo storico: disco da 512 Gb a 1599 euro, risparmio del 12%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità