Apple Watch diventerà la chiave magica dei Mac con macOS 10.15

Chi indossa Apple Watch può sbloccare il Mac in automatico, senza inserire nome utente né password. Ma con il nuovo sistema operativo macOS 10.15 in arrivo in autunno le funzioni di sicurezza e autenticazione affidate allo smartwatch saranno ampliate ancora

Apple Watch LTE, la recensione di Macitynet dello smartwatch con rete cellulare

Apple Watch e macOS 10.15 in arrivo questo autunno offriranno agli utenti dei computer Apple ancora più funzioni in termini di autenticazione e sicurezza. Da tempo chi indossa Apple Watch e usa un computer Mac può sbloccare la macchina senza dover inserire manualmente nome utente e password. Nei Mac non dotati di sensore impronte Touch ID è anche possibile autorizzare pagamenti Apple Pay effettuando una doppia pressione sul pulsante laterale di Apple Watch.

Questo fino a oggi, ma sembra che Apple abbia già in cantiere un ampliamento delle funzioni attuale e l’introduzione di nuove grazie all’abbinata Apple Watch e macOS 10.15. La prossima versione del sistema operativo Apple sarà annunciata durante la WWDC 2019 che inizia il 3 giugno a San Jose, per poi essere rilasciato nella versione finale per tutti in autunno.

L’anticipazione sull’ampliamento delle funzioni di autenticazione e sicurezza in arrivo grazie all’abbinata Apple Watch e macOS 10.15 arriva da persone a conoscenza dei piani di Cupertino, ritenute affidabili da 9to5Mac. Purtroppo al momento non vengono forniti ulteriori dettagli in merito. In ogni caso è possibile ipotizzare alcune delle funzioni previste in arrivo osservando quelle finora riservate al sensore impronte Touch ID presente su MacBook Pro e anche MacBook Air 2018 di ultima generazione.

Apple Watch diventerà la chiave magica dei Mac con macOS 10.15Nei portatili dotati di Touch ID l’autenticazione biometrica può essere impiegata infatti non solo per sbloccare la macchina, ma anche per effettuare il riempimento automatico con nome utente e password memorizzati nel portachiavi del Mac per i siti Internet.

Ancora, il sensore impronte può essere impiegato per autenticarsi nel Terminale del Mac. Così è lecito supporre che chi indosserà Apple Watch con macOS 10.15 potrà accedere ai siti e magari passare da utente normale ad amministratore semplicemente confermando l’operazione con la pressione di un tasto su Apple Watch.

Naturalmente si tratta di ipotesi: è molto probabile che ulteriori dettagli emergeranno nelle prossime settimane o che saranno anticipati direttamente da Cupertino durante la conferenza mondiale degli sviluppatori WWDC 2019 di giugno. Durante l’evento è attesa la presentazione di tutti i nuovi sistemi operativi Apple, incluso iOS 13 e macOS 10.15 che si prevede potrà usare iPad come schermo esterno e tavoletta grafica per Mac.