Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » BlackBerry rifiutò Justin Bieber come testimonial

BlackBerry rifiutò Justin Bieber come testimonial

Pubblicità

Justin Bieber, cantante e musicista idolo di molte ragazzine, sarebbe potuto diventare testimonial di BlackBerry. “Datemi 200.000 dollari, 20 dispositivi e diventerò il vostro ambasciatore del brand” è quanto avrebbe essenzialmente chiesto l’allora poco conosciuto teenager, ha spiegato Vincent Washington, senior business development manager della società canadese dal 2001 al 2011.

Il reparto marketing avvisò i manager: “C’è questo ragazzino canadese, cresciuto qui, che tutte le adolescenti fanatiche della musica ameranno”. “Quasi furono buttati fuori dalla stanza” ricorda Washington, spiegando che tra le risate generali risposero: “È una moda passeggera, non durerà”.

Washington non spiega quando la proposta arrivò, ma è probabile che ciò avvenne a inizio carriera del cantante; Bieber, che ha ora 19 anni, è arrivato alla ribalta dopo essere stato scoperto nel 2008 da un manager che s’imbatté per caso in un suo video su YouTube. Da allora un successo senza sosta. Il suo primo album è stato pubblicato nel 2010 e due anni dopo Forbes l’ha classificato terzo nella lista delle cento celebrità più ricche e potenti del mondo.

Man mano che cresceva la popolarità di Bieber, calava quella di BlackBerry; arrivò la concorrenza di iPhone e nel 2008 negli Stati Uniti le vendite dello smartphone Apple superarono per la prima volta quelle dei prodotti dei canadesi.

Non è dato sapere con il senno di poi se e quanto Bieber avrebbe potuto migliorare l’immagine di BlackBerry. I canadesi hanno cercato solo quest’anno di ricorrere ai ripari, assumendo la cantate Alicia Key come Creative Director, convincendola probabilmente a suon di dollari (“Sono diventata una drogata di iPhone!” twittava poco prima del suo nuovo ruolo) anche se alcune settimane dopo l’incarico si è scoperto che inviava tweet dal suo iPhone.

Altra celebrità che avrebbe dovuto reclamizzare un prodotto è Oprah Winfrey, conduttrice di un notissimo talk show negli USA, “pizzicata” a decantare le doti del tablet Surface RT da un iPad. Apple non ha mai avuto bisogno dell’endorsement di un “creative director” o di un “ambasciatore del brand” per promuovere iPhone o iPad e molte celebrità utilizzano per scelta i suoi dispositivi.

Justin Bieber intanto usa Instagram e Twitter, mandando autoritratti alle fan dal suo iPhone. Un messaggio con riportato “Catturata dal mio iPhone 5, la fotocamera frontale è certamente più nitida” è stato retwittato oltre 45.000 volte e 321.000 seguaci su Instagram hanno segnato “mi piace”.

Blackberryesem

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag mai così economici, 4 pezzi a 90,90 €

Su Amazon l'Airtag in confezione da quattro va al minimo storico. Solo 90,90 € invece di 129,99€
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità