Bluetooth 5 rivoluziona tutto, anche senza app e accoppiamento

Le specifiche Bluetooth 5 parlano chiaro: raddoppio della velocità, la distanza quadruplica ma soprattutto aumentano dell’800% le trasmissioni, anche senza effettuare accoppiamenti. Ecco cosa potrà fare

[banner]…[/banner]

Dimenticate tutti i limiti del Bluetooth per distanza, velocità e funzionamento vissuti sulla pelle degli utenti fino a oggi. Le specifiche annunciate di Bluetooth 5 anticipano che non solo presto saranno superati i limiti attuali per quanto riguarda velocità e portata del segnale, ma finalmente arrivano novità rilevanti anche per quanto riguarda il funzionamento e la capacità di interagire tra loro dei dispositivi, incluso finalmente il funzionamento in automatico che non richiede più un accoppiamento manuale.

Mark Powell
Mark Powell, direttore esecutivo Bluetooth SIG

Come anticipato nelle scorse settimane le specifiche Bluetooth 5 sono state presentate ufficialmente a Londra. Sul versante delle prestazioni avremo un raddoppio della velocità, una copertura del segnale fino a 4 volte superiore ma soprattutto un incremento della capacità di trasmettere messaggi e dati dell’800%. Tutti questi miglioramenti, rileva il SIG, Special Interest Group, l’organizzazione che presiede la tecnologia e propone nuovi standard, sono ottenuti mantenendo gli stessi contenuti consumi di energia attuali.

Ma la capacità di estendere il proprio raggio d’azione e di moltiplicare per 8 volte la trasmissione dei dati permetterà per la prima volta di gestire tramite Bluetooth 5 anche dispositivi di automazione e Internet of Things non solo in casa ma persino oltre le mura domestiche. Mark Powell, direttore esecutivo del SIG, anticipa che è già previsto un boom di applicazioni basate sui beacon, che potranno inviare dati e comunicare con i dispositivi degli utenti, non solo per pubblicità e marketing, ma anche per navigazione e informazioni in aeroporti, centri commerciali, per la gestione di articoli e inventari nei magazzini delle società, gestione emergenze, fino ad arrivare alle infrastrutture per le città smart connesse.

bluetooth 5

Grazie alla possibilità di Bluetooth 5 di poter gestire dati e messaggi ancora più completi e in alcuni casi senza effettuare accoppiamenti tra i dispositivi o senza dover scaricare prima un’app dedicata, si prevede ancora una più rapida espansione di questa tecnologia. Si prevede che i primi dispositivi Bluetooth 5 arriveranno sul mercato tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2017.

Da anni Apple è un membro del Bluetooth SIG con diritto di voto e in alcuni casi è stata tra i primi costruttori a implementare le nuove versioni della tecnologia: sarà interessante osservare se gli iPhone e iPad in arrivo in autunno saranno già dotati di Bluetooth 5, così come i Mac di cui è previsto un aggiornamento nei prossimi mesi.
bluetooth-icon