fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Bob Iger: "Se Steve Jobs fosse ancora qui, Disney e Apple si...

Bob Iger: “Se Steve Jobs fosse ancora qui, Disney e Apple si sarebbero fuse”

Bob Iger, il CEO di Disney che recentemente si è ritirato dal Consiglio di Amministrazione di Apple per il potenziale conflitto d’interesse tra i servizi in streaming Apple TV+ e Disney+, era un uomo molto vicino al defunto CEO di Apple, Steve Jobs. In un’autobiografia di cui Vanity Fair ha pubblicato alcuni estratti , il magnate dell’intrattenimento ricorda il suo rapporto con il fondatore di Apple.

Nel 2006, tre mesi dopo l’arrivo nel gruppo Disney, Iger annunciò l’acquisizione della Pixar, che aveva come Presidente Steve Jobs, per 7,4 miliardi di dollari. La presenza del co-fondatore di Apple nel consiglio di amministrazione della Disney ha avvicinato i due uomini e Iger diventò membro del consiglio di amministrazione di Apple nel 2011, dopo la scomparsa di Jobs.

Bob Iger ha provato più volte a immaginare cosa avrebbe pensato Jobs di alcune questioni ed è convinto che se fosse ancora vivo, Disney e Apple avrebbero unito le loro attività o comunque avrebbero discusso molto seriamente questa possibilità. L’ipotesi di un merging delle attività di Apple e Disney è stata negli anni passata più volte oggetto di indiscrezioni ma questa opportunità non si è mai concretata.

Robert A. Iger - Presidente e CEO di The Walt Disney Company
Robert A. Iger – Presidente e CEO di The Walt Disney Company

Oggi è ovviamente molto più difficile che qualcosa del genere accada, con Apple che è diventata la prima azienda al mondo a superare 1 miliardo di $ di capitalizzazione, e Disney che è diventata un colosso sempre pià grande nel mondo dei media e dell’intrattenimento in generale, e con tutte e due che competono sul mercato dello streaming, rendendo obbligatorio per Iger recidere i legami tra le due aziende che si preparano a lanciare i propri servizi.

Il CEO di Disnkey ha a più volte descritto Disney+ come “centrale” per il futuro della sua società, con sempre più utenti che stanno abbandonando la tv via cavo a favore dei pacchetti in streaming. Finora Iger era rimasto nel board di Apple spiegando che avrebbe evitato in tutti i modi le “situazioni conflittuali” e che per il momento il servizio in streaming di Apple era “nascente” e “relativamente piccolo”. Con Apple sempre più impegnata a tutto tondo nel campo mediatico, Iger è arrivato alla conclusione che si sarebbero potuti creare problemi che avrebbero limitato il suo operato come membro del consiglio, preferendo uscire.

A questo indirizzo un nostro articolo su come nacque la Pixar. La casa di produzione cinematografica specializzata in computer grafica. La divisione della Lucasfilm di George Lucas fu acquisita da Steve Jobs per 10 milioni di dollari nel 1986, rendendola indipendente e rinominandola Pixar Animation Studios.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,271FollowerSegui