Samsung ha una soluzione per il lunotto sensori di iPhone X

Il lunotto sensori iPhone X può piacere o meno, ma è una necessità che tutti i costruttori devono affrontare per creare terminali con frontale tutto display. Un brevetto Samsung mostra una soluzione alternativa, ma non è come ci si aspetterebbe

brevetto samsung lunotto iPhone x

Nei terminali top e non solo la parola d’ordine è frontale tutto schermo: la soluzione più celebre, anche se non amata da tutti, è il lunotto sensori iPhone X che concentra sensori e speaker in una barra che si estende dentro allo schermo: in un brevetto Samsung propone invece una soluzione alternativa decisamente originale.

Invece di ritagliare il display per creare un lunotto ben distinto e visibile dove concentrare tutte le varie componenti, gli ingegneri Samsung propongono di creare fori nello schermo, uno per ogni elemento o sensore da implementare.
brevetto samsung lunotto iPhone x
Questa soluzione è ben visibile nell’ingrandimento dello schema 7 contenuto bel brevetto Samsung riportato dal sito olandese LetsGodigital. Così in corrispondenza di speaker, fotocamera, sensore di prossimità e altri ancora, corrisponde un foro nello schermo.
brevetto samsung lunotto iPhone x 2

Le modalità di utilizzo indicate sono due: l’utente può scegliere di sfruttare appieno lo schermo oppure selezionare una visualizzazione più tradizionale, che simula una barra superiore. Nel primo caso l’intero display viene sfruttato per esempio per mostrare foto e video: le immagini vengono interrotte solo in prossimità dei fori dei sensori. Nella seconda modalità invece, mostrata nella figura 9e il display mostra una barra superiore che ingloba tutti i sensori e i fori, con il risultato che si ha l’impressione di un terminale dotato di una sottile cornice in alto.

Risulta difficile valutare la bontà di questa soluzione senza poterla osservare dal vivo in uno smartphone realmente funzionante. Ma come per tutti i brevetti, anche per questo di Samsung valgono le tradizionali raccomandazioni: impossibile sapere se e quando il costruttore deciderà di sfruttarlo in un prodotto reale.