Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Protagonisti » David Fincher lascia il progetto per il film su Steve Jobs

David Fincher lascia il progetto per il film su Steve Jobs

David Fincher è fuori dal progetto per il film su Steve Jobs. Secondo il solitamente ben informato The Hollywood Reporter, il regista che ha conquistato il pubblico con film come Seven, Zodiac, Millennium – Uomini che odiano le donne e The Social Network, avrebbe chiuso le trattative dopo che Sony ha giudicato inaccettabili le sue richieste.

In primo luogo le divergenze si sarebbero concentrate sulla parte economica. Fincher avrebbe chiesto 10 milioni di dollari a titolo di anticipo sulla sua prestazione professionale, una cifra enorme che ha fatto subito sobbalzare sulla sedia i dirigenti della multinazionale, nonostante la fama che contraddistingue lo studios, giudicato meno parsimonioso dei concorrenti. La richiesta di Fincher sarebbe stata bollata come “ridicola. Non stiamo facendo – ha detto una fonte interna a Sony – un blockbuster commerciale, non stiamo per girare Transformers o Capitan America, qui si parla di qualità. Possiamo pagare solo in conseguenza del successo del film e non in anticipo”

Un secondo fattore di divergenza sarebbe stata la richiesta di controllo da parte di Fincher sul marketing. In materia, il regista americano aveva suscitato scompiglio in Sony quando aveva inoltrato una simile richiesta (e ottenuto riscontro) per Millenium – Uomini che Odiano le Donne. I vertici della casa di produzione avevano dovuto accettare uno slogan che diceva; “The feel bad movie of Christmas” (il film che ti fa star male a Natale). Come se non bastasse questo slogan controverso, Fincher aveva preteso che fossero stampati poster promozionali in metallo, costati centinaia di migliaia di dollari e che non si è mai potuto esporre nelle sale cinematografiche perchè inadatti agli spazi  standard che si trovano nelle sale cinematografiche americane.

L’addio di Fincher potrebbe portarsi dietro anche l’addio di Christian Bale. L’attore gallese, divenuto una delle figure più iconiche della Hollywood di oggi per la trilogia di Batman diretta da Christopher Nolan, sarebbe stato indicato da Fincher come l’unico candidato a ricoprire il ruolo di Jobs, ma senza Fincher, anche Bale (che per altro non era mai stato ufficialmente messo sotto contratto) torna in discussione. Chi resterà con Sony sono il produttore Scott Rudin e lo sceneggiatore Aaron Sorkin. Rudin e Sorkin avevano lavorato con Fincher per The Social Network e sarebbero stati loro a spingere Sony a contattare Fincher per assegnargli il ruolo di regista.

Anche se l’inizio delle riprese non è dietro l’angolo e Sorkin avrebbe già portato a buon punto la sceneggiatura tratta dalla biografia scritta da Walter Isaacson, Sony deve ora comunque trovare rapidamente una alternativa. La produzione deve iniziare entro il 2014 e i pezzi indispensabili per il completamento del progetto dovranno andare a posto entro poche settimane.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità