Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Educazione a casa Gates, prodotti Apple proibiti ai figli

Educazione a casa Gates, prodotti Apple proibiti ai figli

C’è chi ai figli non compra armi giocattolo, chi proibisce loro di guardare il Wrestling e chi dice “no” quando vogliono uscire nei giorni di scuola. Ma quando si è Bill Gates e si ha avuto la ventura di fondare Microsoft le scelte educative possono essere anche altre. Ad esempio, proibire ai figli qualunque prodotto creato da Apple.

Che al “no” ai cartoon violenti giapponesi e al superamento dell’ora di gioco alla console, per i tre figli di Gates si sommi anche un bando totale a quanto porta la mela morsicata come simbolo, lo dice Melinda Gates, moglie di Bill.

«Signora Gates – chiede la giornalista del new York Times Deborah Solomon in una intervista – non le è mai capitato che uno dei suoi figli le chiedesse un iPod?». «Abbiamo già avuto una discussione su questo argomento – è la risposta della signora Gates – e la mia indicazione è stata “potete avere uno Zune». Come tutti i genitori consapevoli e razionali, la moglie di Bill Gates sa che quando si proibisce qualche cosa ai figli la propria posizione diventa più debole e meno credibile se non si è in grado di testimoniarla con l’esempio, così essa stessa evita qualunue contaminazione. «Signora Gates – insiste la  Solomon – lei ha un iPod». «No – è la risposta sintetica di Melinda Gates – ho uno Zune». «E quindi non ha neppure un iPad», incalza la giornalista del New York Times. «Ovviamente no», risponde altrettanto ovviamente la risoluta Melinda.

È dunque con poco stupore di fronte a questa linearità di pensiero che si apprende che casa Gates è stata rigorosamente de-appleizzata: «Nulla di quel marchio supera la nostra soglia di casa». È leggenda metropolitana, dunque, il fatto che Bill usi un portatile Apple.

In conclusione non si può fare altro che complimentarsi con Bill Gates, davvero fortunato a trovare una compagna così dedita ed ammirevole nel perseguire scelte educative coerenti con le politiche aziendali. La signora Gates a sua volta è stata altrettanto fortunata ad avere un marito che non conosce bene l’Italia ed è all’oscuro della storia dei brand ortofrutticoli del nostro paese, perché in caso contrario, ad una donna che porta il nome usato dal consorzio Val di Non per commercializzare le proprie mele D.O.P non avrebbe neppure rivolto la parola.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

airpods 3 icona

Airpods 3 tornano al minimo, solo 159 €

Su Amazon torna un consistente sconto sugli AirPods 3. Li pagate 159 €, il 20% in meno del prezzo ufficiale Apple

Ultimi articoli

Pubblicità