Elon Musk fa sognare con il camion Tesla Semi da 800 km e la Roadster da 0 a 100 in 1,9 secondi

In una sola presentazione due novità da urlo: Elon Musk vuole rivoluzionare i veicoli commerciali con Tesla Semi, futuristico camion con autonomia di 800 km. A sorpresa la nuova Roadster: sarà la vettura più veloce del pianeta in produzione

Forse solo Elon Musk riesce a catturare l’attenzione mondiale con novità tecnologiche con un impatto simile ai keynote di Apple, così come è avvenuto ancora una volta con l’evento di ieri sera per presentare Tesla Semi e la nuova Tesla Roadster.

Il veicolo commerciale era l’unico atteso da tempo: si tratta di un camion futuristico completamente elettrico ma dotato di soluzioni e tecnologie che mirano a rivoluzionare il settore del trasporto merci, da sempre dominato dai motori a combustione diesel. Innanzitutto l’autonomia: Tesla Semi può percorrere 500 miglia, quindi 800 km, con una sola carica. Quando avrà a portata una stazione Megacharger potrà ricaricarsi e ottenere altre 400 miglia di autonomia, circa 640 km, in solamente 30 minuti.

Tesla Semi è dotato di 4 motori elettrici per ridurre al minimo parti meccaniche in movimento, usura e manutenzione, offrendo allo stesso tempo una trazione sempre controllata. Elon Musk ha dichiarato una tecnologia innovativa per il controllo delle frenate che di fatto rende potenzialmente eterni freni e impianto frenante. Molte parti e componenti di Tesla Semi sono uguali o derivati dalla berlina Model 3.

Particolarmente avveniristica la cabina di pilotaggio: per decenni abbiamo sempre e solo visto il posto guida sfalsato a destra oppure a sinistra, invece in Tesla Semi l’autista è perfettamente al centro dell’abitacolo con un grande display touch a destra e uno anche a sinistra. Una posizione che offre maggior visibilità della strada e risulta anche più sicura per il conducente.

Oltre al sistema di guida automatico di ultima generazione del costruttore, Tesla Semi promette costi di gestione, manutenzione e di carburante sensibilmente inferiori a quelli dei camion diesel tradizionali a fronte di un prezzo di acquisto iniziale però che sarà superiore. Per completare il quadro e capire davvero se Tesla Semi può rivoluzionare i veicoli commerciali occorre aspettare che Tesla annuncio tutte le specifiche nei dettagli incluso il prezzo di vendita.

tesla semi e tesla roadster 9
L’altra grande sorpresa della presentazione di Elon Musk è stata la nuova Tesla Roadster. Pur vantando un design filante, sportivo e futuristico offre posto per 4 persone ma soprattutto prestazioni stratosferiche. Musk ha dichiarato che si tratterà dell’auto in produzione più veloce al mondo in assoluto e i numeri annunciati sembrano confermarlo sotto ogni punto di vista. Raggiunge da zero a 100 km orari in 1,9 secondi, mentre la velocità massima è di ben 400 km orari.

Sorprendente anche l’autonomia dichiarata di ben 620 miglia, praticamente 1.000 km con una ricarica. Ovviamente non sarà una sportiva per tutti: costerà 250mila dollari diventando così il modello più costoso di sempre del costruttore di veicoli elettrici. Chi vuole può già preordinarla con una caparra di 50mila dollari: la consegna è prevista per il 2020.