Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Protagonisti » Eric Schmidt: Don’€™t be Evil€ è il motto più stupido mai sentito

Eric Schmidt: Don’€™t be Evil€ è il motto più stupido mai sentito

“Don’t be evil”, il famoso motto di Google che dovrebbe dimostrare l’intento della società a non usare dati per scopi malevoli e la volontà di mantenere un codice comportamentale dalla parte dei “buoni”, è uno slogan “stupido”. Lo dice Eric Schmidt, presidente del Consiglio di Amministrazione della grande “G”.

La confessione sullo slogan che ha, o avrebbe, dettato le regole d’azione e di mercato di Googlet, è contenuta in un’intervista realizzata per l’uscita del volume “The New Digital Age: Reshaping the Future of People, Nations and Business” e trasmessa sulla radio pubblica americana.

Schmidt ha raccontato come viene usato lo slogan internamente a Google; secondo il dirigente dell’azienda di Mountain View lo si sente risuonare spesso durante alcuni incontri. «Durante una riunione, si parla di pubblicità e un ingegnere si oppone, picchia i pugni sul tavolo dicendo che è una cosa malvagia, tutti vanno fuori di testa e il progetto si blocca.  Quando sono arrivato ho pensato che quella frase fosse la cosa più stupida al mondo».

Secondo Schmidt è impossibile sapere a priori cosa è bene e cosa è male e il motto non può garantire che Google resti un’azienda eticamente impeccabile: «Non esiste una definizione di bene e male, non c’è un libro che detta le regole, forse solo la Bibbia può ambire a questo ruolo».  A creare lo slogan pare non siano stati come molti riportano i fondatori dell’azienda, Larry Page e Sergey Brin, come sostiene per altro lo stesso presidente, ma Paul Buchheit, impiegato numero 27 e sviluppatore di Gmail, durante un incontro sui valori aziendali che si era tenuto nell’oramai lontanissimo 2000.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità