fbpx
Home Macity Internet FaceTime Attention Correction è la magia Apple per videochiamate più naturali

FaceTime Attention Correction è la magia Apple per videochiamate più naturali

FaceTime Attention Correction è una nuova funzione introdotta per la prima volta in iOS 13 beta 3, rilasciato da Apple nelle scorse ore, che permette di fare videochiamate FaceTime in modo molto più naturale di quanto visto finora. In pratica questa nuova funzione dà la sensazione agli utenti di guardarsi dritti negli occhi durante la comunicazione. Un complesso effetto ottenuto grazie ai notevoli progressi compiuti da Apple nella manipolazione di immagini e video in tempo reale.

Chi fa videochiamate FaceTime conosce bene la sensazione: gli utenti guardano l’interlocutore sullo schermo, così non puntano lo sguardo alla telecamera, in questo modo si ha la sensazione che entrambi stiano concentrando lo sguardo sul mento, sulla bocca o in un altro punto in basso del viso o addirittura altrove. Viene così a mancare l’importante contatto visivo, il guardarsi negli occhi, fondamentale in qualsiasi tipo di comunicazione, personale o di lavoro.

Questo avviene per forza di cose per come avviene la comunicazione a distanza e per il posizionamento delle componenti sul frontale dello smartphone: lo schermo rimane in basso o di lato, spostato rispetto alla videocamera frontale che riprende il nostro volto.

FaceTime Attention Correction è la magia Apple per videochiamate più naturaliDi questa funzione si sente parlare fin dal 2017, ma proprio per la complessità richiesta a livello software per il trattamento di immagini e video in tempo reale, l’arrivo era stato allora indicato in arrivo molto più avanti nel tempo. L’introduzione di FaceTime Attention Correction per la prima volta in iOS 13 beta 3 ha sorpreso molti osservatori, tra cui Mike Rundle da cui riportiamo lo screenshot della funzione, per la rapidità e gli sviluppi di Cupertino in questo campo.

FaceTime Attention Correction è la magia Apple per videochiamate più naturaliLa nuova funzione può essere attivata e disattivata nelle impostazioni di FaceTime. Sotto al pulsante a scorrimento viene riportata una descrizione sintetica della funzione svolta, che riportiamo qui tradotta «Il tuo contatto visivo con la fotocamera sarà più accurato durante le videochiamate FaceTime».

Per rendere meglio l’idea di come funziona FaceTime Attention Correction riportiamo in questo articolo due schermate di MacRumors, scattate durante una chiamata FaceTime, una con la versione attuale, l’altra invece con iOS 13 beta 3 e la nuova funzione attiva.

Per il momento FaceTime Attention Correction è disponibile esclusivamente su iPhone XS e XS Max. Una limitazione che sembra indicare la necessità di un processore di ultima generazione e/o la presenza di una fotocamera TrueDepth per poter gestire questo effetto. Naturalmente compatibilità con i vari modelli di iPhone e iPad e disponibilità potranno cambiare da qui al rilascio di iOS 13 per tutti a settembre.

Qui tutto quello che c’è da sapere sulle videochiamate e chiamate di gruppo FaceTime.
Tutte le novità più importanti di iOS 13 sono riassunte in questo articolo.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui