Files Apple supporta Dropbox e altri servizi cloud

Files Apple supporta, tra le altre cose, i servizi cloud terze parti, come Box e Dropbox; un grosso passo in avanti per la produttività iOS.

Files, la nuova app annunciata da Apple durante la WWDC17, ha un’interfaccia che somiglia a iCloud drive app, e permetterà di accedere a file e cartelle sul dispositivo come da un qualsiasi Finder. Peraltro, la nuova app, supporterà icloud Drive, ma anche servizi cloud di terze parti, come Box e Dropbox.

Con la nuova applicazione Apple tende a migliorare la produttività dei suoi dispositivi mobili e pur non raggiungendo la convergenza perfetta tra iOS e macOS, rende il sistema operativo mobile più vicino e simile a quello desktop. Questo anche grazie alle nuove funzioni di produttività studiate per iPad e iOS 11, come la modalità Split View migliorata, una docking station interattiva, stile macOS, e la funzione di drag-and-drop, che consentirà agli utenti di trascinare con facilità, ad esempio, un allegato dalla posta e rilasciarlo su una cartella nell’app Files, così da poterlo salvare in un feterminato percorso.

Grazie alle nuove funzioni è anche possibile sfogliare i propri file con una visuale a Griglia, con le miniature più grandi, o in alternativa, si potrà scegliere di accedere ai dettagli sui file stesso, attraverso una modalità vista ad elenco. I vari file, inoltre, potranno essere ordinati per dimensione, data e altri dettagli, cosi come sarà possibile creare nuove cartelle, eliminare i file e così via, proprio come si farebbe su desktop.

Files richiede iOS 11 e supporta solo i dispositivi a 64 bit.