fbpx
Home Macity Internet Finalmente YouTube suddivide i video in capitoli

Finalmente YouTube suddivide i video in capitoli

Può sembrare un piccolo dettaglio, ma il tempo inesorabilmente perso che da oggi viene finalmente recuperato è davvero tanto: con la nuova suddivisione in capitoli di YouTube è possibile rintracciare nei video i vari argomenti trattati in modo tale da avere non solo una panoramica di quel che si troverà nel video, ma anche il punto esatto per andare a guardare soltanto ciò che più ci interessa.

Si tratta di una funzione desiderata e richiesta da anni da tantissimi utenti della piattaforma, che alla fine ha ceduto alle richieste implementandola in una versione di prova nei mesi scorsi. Come c’era da aspettarsi, la risposta del pubblico è stata più che positiva ed per questo che l’azienda ha deciso di continuarne lo sviluppo lasciandola disponibile in maniera permanente a partire da giovedì 28 maggio.

Come dicevamo, dal punto di vista degli spettatori significa che nel filmato anziché trovarsi di fronte ad una barra di avanzamento composta da un’unica linea che lascia scorrere il cursore dall’inizio alla fine del video, sarà spezzettata in tre o più segmenti nel punto esatto in cui c’è una variazione dell’argomento trattato.

Al momento pare che l’opzione non sia gestita dall’intelligenza artificiale: serve quindi l’intervento umano, nel caso specifico è il proprietario del canale che deve abilitare la suddivisione in capitoli e, manualmente, selezionare il punto di inizio e di fine di ciascuno di essi, con tanto di etichetta per renderli più facilmente riconoscibili. Ne saranno contenti tutti quelli che fino ad oggi erano costretti a fare l’elenco, cliccabile o con l’indicazione testuale del punto di inizio in secondi, nella descrizione dei singoli filmati, utilissima certo ma meno pratica di quella che oggi viene integrata nel player multimediale.

Ben svegliata, YouTube: ora i video sono suddivisi in capitoli

Questa nuova opzione è disponibile sia con l’ultima versione dell’app ufficiale di YouTube per iPhone, iPad e Android, sia per i video visualizzati tramite browser web. Che il primo capitolo inizi a 0:00 e che se ne possano inserire almeno tre, di cui ciascuno con una durata minima di 10 secondi, sono le uniche condizioni che rendono disponibile questa funzione da parte del proprietario di un video, la cui attivazione come dicevamo resta facoltativa. Ed è anche il motivo per il quale molto probabilmente con il passare delle settimane saranno sempre più i filmati che probabilmente ne saranno provvisti.

Al momento, se volete farvi un’idea di quel che la suddivisione in capitoli significhi in termini pratici, potete provare a scorrere il video con il quale YouTube ha da poco confermato l’attivazione permanente della funzione tramite Twitter. Ve lo alleghiamo qui di seguito:

La funzione “capitoli” di YouTube è soltanto l’ultima novità introdotta dalla piattaforma, che giustappunto venerdì scorso ha potenziato le opzioni legate al benessere della persona con un promemoria per evitare di fare le ore piccole davanti allo schermo, troppo presi dall’ultimo video pubblicato dal proprio canale preferito.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di YouTube sono disponibili da questa pagina

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB ancora più giù: solo 1318 €, risparmiate oltre 200€

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB ad un prezzo davvero appetibile: 1319 euro invece che 1529. Ma anche il modello da 256 Gb offre un prezzo di richiamo: 1049 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,562FansMi piace
94,154FollowerSegui