Home Hi-Tech Finanza e Mercato Foxconn propone ad Apple di comprare la divisione LCD di Sharp

Foxconn propone ad Apple di comprare la divisione LCD di Sharp

Stando a quanto riporta il quotidiano Nikkei, Foxconn avrebbe proposto ad Apple di prendere il controllo del business dei display della giapponese Sharp. Nell’ambito della proposta, Foxconn (fornitore di Apple), avrebbe una quota di maggioranza della società che produce display a cristalli liquidi.

Il giornale non indica altri dettagli della proposta e l’entità dell’eventuale coinvolgimento della Mela. Le ultime stime parlavano di un’operazione del valore di circa 300 miliardi di yen (2,5 miliardi di dollari). Secondo il Nikkei Il calo dei costi dei display di piccole e medie dimensioni per smartphone, potrebbe nel frattempo influenzare il prezzo complessivo se le negoziazioni dovessero trascinarsi troppo per le lunghe.

Foxconn, nome commerciale con il quale è conosciuta in tutto il mondo quella che è in realtà è Hon Hai Precision Industry, vorrebbe il 38% della partecipazione in una delle due principali fabbriche di Sharp con la quale già lavora a Sakai, nell’ovest del Giappone. La proposta, scrive Nikkei, darebbe a Sharp “L’opportunità di delegare le attività, riducendo il rischio di sviluppi negativi” permettendo allo stesso tempo di rimanere nel business ed evitando massicci licenziamenti.

Sharp attualmente in amministrazione controllata, fornitore di Apple e leader nella produzione di schermi per smartphone e tablet, non riesce da anni a superare macroscopici problemi di disavanzo, in parte anche per passi falsi della divisione TV, colpita dalla concorrenza delle società di Corea del Sud e Taiwan che producono apparecchi a basso costo. La divisione del brand Aquos ha ceduto le attività e sta attraversando una fase di dolorosa ristrutturazione al fine di recuperare le enormi perdite subite. All’inizio di quest’anno, Sharp ha annunciato il taglio del 10% dei posti di lavoro tra i 49.000 dipendenti sparsi per il mondo, una delle tante mosse del piano di ristrutturazione in corso.

La proposta di cui si parla ora potrebbe essere anche una voce circolata in seguito alle indiscrezioni secondo le quali vi sono trattative in corso tra Sharp e la società giapponese a partecipazione pubblico-privata Innovation Network Corporation, principale azionista della rivale Japan Display. Se è vero che da una parte alcuni addetti ai lavori preferirebbero l’investimento del fondo nazionale al fine di allontanare da questo business, società che non sono giapponesi, dall’altra Apple potrebbe appoggiare la proposta di Foxconn, impedendo il merging di due società giapponesi specializzate nei display, riducendo la sua dipendenza da altri fornitori, tenendo in questo modo sotto controllo i costi dei componenti di cui ha bisogno.

sharp-sakai-600

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,959FollowerSegui