Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Foxconn, proteste e scontri nella mega fabbrica iPhone

Foxconn, proteste e scontri nella mega fabbrica iPhone

In Cina centinaia di persone che lavorano per Foxconn stanno protestando rimuovendo le barriere per contenere i contagi da Covid-19: violenti scontri si sono verificati a Zhengzhou città industriale dove Foxconn produce per Apple gran parte di tutti gli iPhone venduti nel mondo.

In vari filmati che circolano in rete è possibile vedere i lavoratori che contestano il personale sanitario e della sicurezza. I lavoratori protestano per le misure anti-Covid, il cibo ricevuto e i bonus promessi non ricevuti. La struttura di Zhengzhou è la più grande fabbrica di iPhone al mondo e impiega circa 200.000 dipendenti: qui viene prodotto l’80% di tutti gli iPhone venduti nel globo.

Da fine ottobre, molti dipendenti hanno abbandonato il posto di lavoro per evitare le pesanti restrizioni a cui sono costretti quando si scopre un focolaio di COVID-19. Sono circolate immagini con scene di persone che scavalcavano le recinzioni dello stabilimento Foxconn. Le fabbriche nelle aree con restrizioni per il Covid possono rimanere aperte ma a patto che il personale viva e lavori nello stabilimento, obbligati a mangiare nei dormitori e non più in mensa.

Molte le lamentele sui social per il trattamento ricevuto, e le nuove proteste sono solo le ultime sfociate fuori dagli stabilimenti per la produzione di Foxconn. Reuters riferisce che scene della rivolta sono state trasmesse sulla piattaforma video cinese Kuaishou. In alcune di queste scene si vedono i lavoratori protestare contro funzionari in tuta anti-contaminazione.

A fine ottobre è emerso un rischio nel calo di produzione nella più grande fabbrica di iPhone, con un calo che potrebbe arrivare al 30% per via dell’inasprimento delle misure anti-covid. Apple ha avvertito che nelle festività la disponibilità di iPhone 14 Pro sarà limitata.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità