Sto caricando altre schede...

Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Fuori iPhone dagli uffici, la Cina risponde agli USA

Fuori iPhone dagli uffici, la Cina risponde agli USA

Pubblicità

Negli USA smartphone e dispositivi di rete Huawei e ZTE sono banditi da anni: ora la Cina sembra rispondere tono su tono agli USA vietando iPhone ai funzionari governativi, negli uffici e anche nelle società di proprietà statale: ancora una volta Apple si trova coinvolta dall’aggravarsi delle tensioni tra le due superpotenze.

La stretta sugli iPhone in Cina per i funzionari governativi arriva sotto forma di istruzioni per smettere di usare iPhone per riunioni e chat: la notizia è segnala dal Wall Street Journal ma non è dato sapere se è stata rilasciata una ordinanza interna.

In ogni caso la decisione sarebbe stata presa per aumentare la sicurezza nazionale oltre che per ridurre la dipendenza da tecnologia straniera. Il divieto vale per i luoghi di lavoro, così sembra che nulla vieti al momento di continuare a usare iPhone per scopi personali e nel tempo libero.

iphone cina usa

Il botta e risposta tra USA e Cina prosegue ormai da anni su diversi fronti: prima con dazi doganali reciproci, poi i divieti per ZTE e Huawei, le indagini su TikTok, il divieto in Cina alle Tesla di accedere alle agenzie governative in Cina, risolto con le dichiarazioni di Tesla che ha rassicurato la piena conformità alle norme di sicurezza locali.

Quasi sempre quando emergono nuove tensioni tra USA e Cina il pensiero corre subito ai colossi della tecnologia e Apple e iPhone in particolare. In Cina Apple concentra la maggior parte della produzione dei suoi prodotti, così come molti altri marchi, e in Cina Apple ha il suo terzo mercato più importante al mondo, dopo le Americhe e l’Europa.

Ma anche se il 19% del fatturato Apple arriva dalla Cina, la percentuale di funzionari governativi è senz’altro esigua rispetto al grosso delle vendite generato da utenti privati.

Apple celebra il lancio di iPhone 14, Apple Watch SE e Watch 8

Nel frattempo sia gli USA che la Cina stanno facendo tutto il possibile per rendersi più indipendenti uno dall’altra dal punto di vista tecnologico, inclusi finanziamenti statali miliardari in USA per le fabbriche di chip, in Cina per progettazione e fabbricazione di processori.

In attesa dell’evento di presentazione Apple potete tenervi aggiornati su tutto quel che c’è da sapere sugli iPhone 15 standard direttamente a questo indirizzo, mentre per la linea di iPhone 15 Pro potete leggere questo articolo; entrambe le pagine sono costantemente aggiornate con le ultime novità.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Risparmio da 300€ per MacBook Air M2, solo 975 euro

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 975 euro. 300 meno del prezzo di ufficiale con uno sconto del 19%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità