Google aggiorna Chrome OS, ora capace di leggere le impronte digitali

Google aggiorna il suo sistema operativo Chrome OS ed include ora anche il riconoscimento delle impronte digitali via scansione.

Google ha aggiunto una caratteristica significativa al suo sistema operativo desktop Chrome OS: l’ultima versione del canale dev di Chrome OS – versione 58.0.3007.0 – consente di sbloccare un Chromebook utilizzando uno scanner di impronte digitali.

È possibile attivare la nuova funzionalità andando su chrome://flags su un Chromebook. Dal menù si può impostare la funzione e quindi accedere ai contenuti Chromebook attraverso il sistema di identificazione biometrica.  E’ poi possibile entrare nella app e configurare la funzione nella sezione Blocco Schermo. È possibile registrare fino a cinque impronte digitali.

La notizia è stata riportata da Chrome Story che ha rilevato la funzione nella nuova build Canary di Chrome OS, poi inclusa nell’aggiornamento del canale dev della scorsa settimana. La scansione delle impronte digitali in Chrome OS arriva pochi mesi dopo che Google ha iniziato a permettere alle persone di sbloccare i Chromebook utilizzano un codice PIN.

Questo nuovo tipo di identificazione allinea Chrome OS con iOS, Android, Windows, e più recentemente anche MacOS. Una delle caratteristiche che distinguono i MacBook Pro 2016 da tutti i computer Mac precedenti è infatti la possibilità di sbloccare il dispositivo con l’autenticazione biometrica.

Ad oggi non esiste alcun modello di Chromebook che includa un sensore per le impronte digitali, ma secondo le recenti indiscrezioni il primo esemplare sarebbe già in arrivo, anche se non è chiaro chi sarà a produrlo.