HomeMacityHi-TechGoogle non riapre gli uffici statunitensi: troppi pericoli per il picco di...

Google non riapre gli uffici statunitensi: troppi pericoli per il picco di Covid-19

A causa dell’ultimo picco di Covid-19 negli Stati Uniti d’America, Google fa resistenza e non riapre ancora gli uffici. Inizialmente il colosso del Web aveva annunciato la riapertura degli uffici e il ritorno graduale ad un lavoro in presenza dei dipendenti già dalla prossima settimana. Ora sembra che Google non sia ancora pronto a riportare nelle sue sedi i lavoratori: gli uffici resteranno chiusi fino all’inizio di settembre e si continuerà con lo smartworking. 

L’azienda aveva pianificato di richiamare in ufficio alcuni dipendenti a partire dal 6 luglio, ma questo programma è saltato, secondo quanto riportato da Bloomberg: tutti gli uffici di Google negli Stati Uniti dovrebbero rimanere chiusi fino al 7 settembre. 

Chris Rackow, vice presidente della sicurezza di Google, in un memo visto da Bloomberg, ha spiegato che l’azienda preferisce ripartire quando negli Stati Uniti la diffusione del Coronavirus, ora diversa stato per stato, sarà contenuta su tutto il territorio. La situazione allarmante in California, pare abbia avuto un ruolo nella decisione dell’azienda. 

Decisione che non cambierà comunque molto ai dipendenti di Google, che lavorano da casa dall’inizio di marzo e che avranno la possibilità di non tornare in ufficio per il resto del 2020. Lo smart working è stato scelto anche da Facebook (i dipendenti potranno restare a casa fino alla fine dell’anno), da Amazon (fino a ottobre, almeno) e Twitter (fino a data da destinarsi). 

Google non riaprirà gli uffici statunitensi per l’ultimo picco di Covid-19

Apple, invece, a giugno, si stava preparando al ritorno dei dipendenti in Apple Park e in altri uffici: era previsto un ritorno alla normalità, ma nel rispetto di alcune regole. Per quanto riguarda i negozi al dettaglio, Apple ha riaperto a metà giugno quasi tutti gli Store, ma negli Stati Uniti, proprio in relazione al picco Covid-19 cui fa riferimento Google ora, ne ha chiusi oltre una decina proprio per affrontare l’emergenza USA, in alcune zone – le più colpite dal Coronavirus – negli Stati Uniti. E’ del 1° luglio 2020, infatti la notizia della chiusura di alcuni retail di Cupertino: Apple sta di nuovo chiudendo vari negozi al dettagli negli Stati Uniti per via di una improvvisa impennata di nuovi contagi da Covid-19.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano della pandemia coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

In questo articolo alcuni suggerimenti e le indicazioni di strumenti che è possibile sfruttare per lavorare da casa.

Offerte Speciali

iPad disponibili subito ed in sconto fino a quasi il 30%, la lista di Macitynet

Se volete un iPad e non lo trovate nei negozi, non disperate: ecco una lista di quelli subito disponibili ed in sconto su Amazon
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial