fbpx
Home MacProf DTP e Web Design Google Squoosh ottimizza le immagini dal browser, anche offline

Google Squoosh ottimizza le immagini dal browser, anche offline

Forse non c’era bisogno di un altro strumento per ottimizzare le immagini ma Google Squoosh è diverso e offre un serie di caratteristiche interessanti. Quando si pubblica una immagine su Internet, le dimensioni dei file sono un fattore importante: le immagini devono essere sufficientemente piccole da permettere lo scaricamento in tempi ragionevoli, ma abbastanza grandi da conservare il livello desiderato di colori e particolari.

Google Squoosh è uno strumento che permette di ottimizzare le immagini per il web occupandosi del procedimento di compressione e delle impostazioni delle opzioni di visualizzazione per un uso ottimale su Internet.

Squoosh

Non è il primo strumento di questo tipo (ne esistono probabilmente centinaia come app per Mac e iOS) ma la peculiarità di Squoosh è che funziona tutto via browser. Non è un sito internet ma gli strumenti che si occupano della compressione e ottimizzazione sono eseguiti direttamente da un browser: è in pratica una web-app ma non ha bisogno di internet e funziona anche in assenza di connessioni.

L’applicazione web è stata ideata da dipendenti Google come dimostrazione di ciò che un moderno browser può fare. Basta caricare il file da ottimizzare (si può fare ad esempio con il drag&drop dal Desktop del Mac), è possibile attivare funzionalità che consentono di ridurre il “peso”, regolare la palette e la qualità. Grazie a controlli avanzati è possibile tenere conto dei canali e attivare particolari funzionalità di ricampionamento.

Per impostazione predefinita è sfruttato l’encoder MozJPEG per le immagini JPG e il software OptiPNG per le foto PNG. Il sistema è compatibile anche con i file SVG e può creare versioni WebP delle immagini.

In qualunque momento, grazie a una barra che si può trascinare a destra e sinistra per tutta la larghezza dell’immagine, l’utente può fare un confronto visivo tra l’immagine originale e l’anteprima della versione ottimizzata. Una finestra indica il “peso” finale della foto e la riduzione ottenuta. Occorre prestare attenzione alle opzioni scelte, perché, in alcuni casi, funzioni particolari possono fare aumentare la dimensioni delle immagini, anziché diminuirne il “peso”.

Google Squoosh è compatibile con tutti i browser moderni per Mac come Safari, Chrome e Firefox ma anche con i browser per dispositivi mobili: funziona anche con Safari e Chrome su iOS 12.

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,344FansMi piace
94,928FollowerSegui