Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Hollywood si ferma per doppio sciopero contro l’AI

Hollywood si ferma per doppio sciopero contro l’AI

Pubblicità

Nell’industria dell’intrattenimento, un doppio sciopero non si verificava da oltre 60 anni, ma a seguito di infruttuose negoziazioni tra gli studios di Hollywood e l’unione sindacati SAG-AFTRA, ora sia attori che sceneggiatori sono uniti nella battaglia contro l’impiego di strumenti e funzioni di intelligenza artificiale AI nel mondo dello spettacolo USA.

La sigla SAG-AFTRA sta per Screen Actors Guild – American Federation of Television and Radio Artists, è l’unione dei sindacati che rappresenta circa 160mila professionisti tra attori, giornalisti, personalità radio, cantanti, doppiatori, influenzerà, modelle.

Dopo che i film e gli studios televisivi facenti parte dell’Alleanza dei Produttori di Film e Televisione non sono riusciti a raggiungere un accordo con SAG-AFTRA, lo sciopero è ufficialmente iniziato a mezzanotte, colpendo circa 160.000 membri sindacalizzati.

Le trattative tra SAG-AFTRA e AMPTP non sono state lunghe, avendo avuto inizio soltanto il 7 giugno scorso. SAG ha combattuto per ottenere garanzie contro l’utilizzo di intelligenza artificiale generativa AI nei film e nelle serie TV, oltre a una migliore remunerazione complessiva per la distribuzione in streaming. SAG ha affermato che AMPTP non si è mosso su nessun punto di discussione, il che ha portato al voto per lo sciopero.

Festa e star nel Keynote Apple 25 marzo ma il servizio TV arriverà dopo mesi

Anche Apple è coinvolta

Per Apple, che è solo una delle aziende coinvolte nelle trattative fallite, c’è una nota positiva: la grandezza dell’azienda. Apple TV+ rappresenta solo una piccola parte della divisione Servizi, che genera miliardi di dollari ogni trimestre.

Con lo sciopero in corso, tutti gli attori affiliati al sindacato interromperanno le loro attività su progetti cinematografici, televisivi e promozionali. Nonostante lo sciopero dei sceneggiatori in corso, gli attori hanno continuato a lavorare su progetti disponibili, a condizione che le sceneggiature fossero già completate.

Lo sciopero dei sceneggiatori ha già colpito duramente Apple TV+, soprattutto le serie di rilievo come “Severance” e l’attesissima “Metropolis”. Ma anche la produzione della seconda stagione di “Loot” con Maya Rudolph è stata fermata a causa dello sciopero, e persino il finale della terza stagione di “Ted Lasso” al Paley Center in California è stato cancellato a causa di questa problematica.

Con SAG-AFTRA che si unisce allo sciopero, tutte le produzioni in cui Apple TV+ è coinvolta verranno interrotte a partire dal 14 luglio. Inoltre, non è possibile prevedere quanto dureranno questi scioperi, quindi non si sa quando inizierà la produzione di nuovi film e serie TV per gli studios coinvolti, Apple compresa.

Tutte le notizie che parlano di Intelligenza Artificiale sono disponibili nella sezione dedicata di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Offerte Speciali

MacBook Air M2 a solo 949 euro, mimimo storico

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 949 euro. È il minimo storico per questo modello
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità