Home Macity Voci dalla Rete iBeacon: i primi test indicano un servizio molto limitato

iBeacon: i primi test indicano un servizio molto limitato

Lo scorso Venerdì Apple ha abilitato il servizio iBeacon in tutti i suoi negozi al dettaglio negli Stati Uniti, così da fornire ai clienti rapide informazioni sui prodotti e le offerte presenti all’interno del negozio direttamente sui loro iPhone. AppleInsider ha testato sul campo questi nuovi trasmettitori, ma ha riscontrato che l’utilizzo di iBeacon è ancora davvero limitato.

Anzitutto, per usufruire dei servizi e delle notifiche push dal negozio Apple è necessario che gli utenti consentano all’applicazione di avere accesso ai dati sulla posizione. Non appena si entra all’interno di un negozio Apple, a giudicare dai test condotti dalla fonte, l’applicazione rileva immediatamente la corretta localizzazione dell’utente, anche senza aver avviato una connessione Wi-Fi tra iPhone e connessione presente all’interno dello store. Una splash screen dell’applicazione mostra immediatamente alcune possibili funzioni utili ai clienti, come EasyPay, aiuto, supporto, una guida per le card regalo e altro ancora. I test condotti da Appleinsider non hanno portato a risultati di rilievo e la redazione ha ricevuto una sola notifica push, che li invitava a leggere recensioni sugli accessori e ad acquistare i prodotti direttamente dall’iPhone. Questo stesso messaggio veniva inviato sul dispositivo indipendentemente dalla parte del negozio che si stava visitando. Inoltre, cliccando su questa notifica push, l’unico servizio realmente offerto era relativo alla parte commerciale, permettendo di acquistare il prodotto tramite la funzionalità EasyPay di Apple Store.

A giudicare da questi primi test, sembra che l’implementazione iniziale di iBeacons sia rivolta esclusivamente a permettere acquisti veloci tramite dispositivo, piuttosto che a fornire davvero informazioni sui prodotti e a segnalare le varie offerte presenti all’interno del negozio Apple. Questo potrà essere utile per evitare code e lunghe attese alle casse, ma le ambizioni di Apple per la tecnologia iBeacon si spingono ad obiettivi maggiori. Insomma, attualmente la funzionalità del servizio è molto limitata, ma Apple ha promesso che iBeacon diventerà sempre più completo.

Anche l’analista Brian Marshall di ISI Group ha testato iBeacon in un Apple Store americano lo scorso venerdì. Quest’ultimo non ha ricevuto alcuna notifica sul proprio iPad durante la visita all’interno dello store. Insomma, iBeacon è ancora in una fase iniziale di rodaggio, che poco o nulla dice su quello che effettivamente offrirà il servizio in un prossimo futuro.

store-131206-1

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,817FollowerSegui