Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » In USA class action contro le catene che avevano rifiutato i pagamenti con Apple Pay

In USA class action contro le catene che avevano rifiutato i pagamenti con Apple Pay

Negli Stati Uniti lo studio legale Schubert Jonckheer & Kolbe, specializzato in class action, ha annunciato di voler chiedere l’investigazione antitrust in seguito alla decisione delle catene CVS e Rite Aid di non accettare i pagamenti con Apple Pay. Lo studio afferma di stare valutando la richiesta di azione collettiva dopo aver sentito vari consumatori che si sono visti rifiutare il pagamento tentando di usare il servizio di Apple, nonostante i dispositivi installati nelle catene in questione permettessero di farlo, essendo dotati di tecnologia NFC.

La scorsa settimana si è scoperto che i rivenditori aderenti al consorzio Merchant Customer Exchange (MCX) responsabile dello sviluppo del concorrente di Apple Pay, CurrentC, sarebbero obbligati per contratto a escludere Apple Pay e altre opzioni di pagamento contactless, dalle loro casse, pena il pagamento di una multa salata.

Dirigenti di MCX hanno confermato che i membri della catena che aderiscono alla loro iniziativa, comprese CVS e Rite Aid, sono obbligati a firmare un contratto in esclusiva che impedisce loro di accettare pagamenti elettronici con sistemi alternativi. I membri appartenenti a tali gruppi possono ad ogni modo in qualsiasi momento uscire ma molti commercianti sono riluttanti nel farlo avendo in precedenza investito risorse.

Apple Pay

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Amazon fa il "tre per due" su iPhone 13,  lo sconto è del 33%!

Ecco il vero iPhone low cost, iPhone 13 a solo 599 €

Incredibile super su Amazon per iPhone 13 da 128 GB. Lo pagate il 21% in meno del suo prezzo e risparmiate 160 €. Solo 599 €.

Ultimi articoli

Pubblicità