Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Intel, l’internet delle cose nei distributori automatici

Intel, l’internet delle cose nei distributori automatici

Si chiama Reference Design for Intelligent Vending e promette di portare l’Internet of Things anche all’interno dei diffusissimi distributori automatici. La nuova tecnologia è stata presentata da Intel in occasione della giornata inaugurale di Venditalia, rassegna internazionale sul vending in programma a Milano (Fieramilanocity) tra il 7 e il 10 maggio 2014.

Nel settore dei distributori automatici è in corso una svolta verso il digitale, man mano che le apparecchiature vengono connesse a Internet per coinvolgere e attrarre più clienti. Con l’aggiunta di “intelligenza” ai distributori automatici, è possibile personalizzare l’esperienza di vendita, aumentando l’interazione e il divertimento per i consumatori e consentendo allo stesso tempo ad aziende e operatori di settore di sfruttare nuove opportunità e modelli di business, servizi cloud e di data analytics per realizzare un altro passo in avanti.

Le architetture Intel in questo contesto possono assicurare vantaggi importanti per rendere l’esperienza utente ancora più completa e coinvolgente, offrendo capacità di calcolo ed elaborazione al passo con i moderni computer, flessibilità, gestibilità da remoto e piena compatibilità con i più comuni ambienti di sviluppo. Permette pertanto di gestire efficacemente ed integrare tra loro innovazioni come gli schermi touch, la connettività o i sistemi di pagamento mobile o basati su tecnologia NFC.

Il Reference Design for Intelligent Vending fornisce una soluzione veloce e semplice per riprogettare i distributori automatici tradizionali trasformandoli in sistemi ad elevate capacità e connessi a Internet. La maggior parte dei sistemi attuali è infatti progettata con un apposito controller VMC (Vending Machine Controller) che gestisce molti sottosistemi di base e indipendenti, ad esempio controllo dei pagamenti, refrigerazione e illuminazione o gestione di monete e prodotti. Poiché il controller VMC è solitamente basato su un microcontroller di fascia bassa, non assicura le caratteristiche di potenza di elaborazione, connettività, sicurezza, gestibilità e facilità di riprogrammazione necessarie per supportare servizi avanzati.

L’Intel Reference Design for Intelligent Vending contiene sia componenti hardware sia software necessari per progettare i futuri distributori automatici o aggiornare quelli già disponili. Un processore permette di gestire le funzioni dei tradizionali controller VMC e rendere disponibili sistemi dotati di connettività Ethernet o wireless a banda larga con il mondo esterno, oltre che della potenza di elaborazione necessaria per distribuire i servizi emergenti. I produttori di distributori automatici possono inoltre scegliere tra i processori Core vPro™ e i processori Atom, che eseguono lo stesso codice (ossia sono compatibili con le tecnologie precedenti) supportati da un ecosistema ampio e consolidato.

Gli attuali distributori automatici si basano su un’ampia gamma di protocolli di bus per le comunicazioni tra VMC e periferiche, come i sistemi di gestione dei prodotti e di controllo dell’illuminazione. L’Intel Reference Design for Intelligent Vending contiene una scheda VMI (Vending Machine I/O) che supporta queste interfacce di I/O e altro ancora. Il sistema è proposto con uno stack di software che include un sistema operativo, interfacce di programmazione (API) per le periferiche e varie applicazioni. L’Intel Reference Design for Intelligent Vending è già stato positivamente adottato da alcuni attori rilevanti del mercato come Advantech, Cantaloupe, Ingenico, Promate e Sap, che stanno sviluppando prototipi e prodotti basati sulla nuova piattaforma.

Intel a Venditalia 2014 ha premiato il progetto della start up italiana WIB-Warehouse in a Box nell’ambito della prima edizione del contest internazionale “Intelligent Vending Competition”. WIB è una vending machine evoluta in grado di gestire, grazie a una tecnologia brevettata, un ampio catalogo di prodotti di ogni genere permettendo ai clienti di impostare le varie scelte, anche da remoto tramite computer, e poi ritirare comodamente i prodotti direttamente dalla macchina. Il team vincitore – composto dal fondatore e Ceo Nino Lo Iacono, il cofondatore e direttore marketing Marco Bicocchi Pichi, il developer Francesco Patronaggio e il mobile user experience designe Andrea Picchi – ha vinto la partecipazione gratuita all’attuale edizione di Venditalia per presentare presso lo stand Intel il suo progetto per tutta la durata della manifestazione.

https://www.youtube.com/watch?v=wZNNPviS95g
VendingMach

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

airpods 3 icona

Airpods 3 tornano al minimo, solo 159 €

Su Amazon torna un consistente sconto sugli AirPods 3. Li pagate 159 €, il 20% in meno del prezzo ufficiale Apple

Ultimi articoli

Pubblicità