Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Intel ha cancellato la divisione indossabili?

Intel ha cancellato la divisione indossabili?

Intel avrebbe licenziato la maggior parte dei dipendenti che lavoravano nella divisione dell’azienda dedicata ai dispositivi indossabili, inclusi i lavoratori frutto dell’acquisizione del produttore di smartwatch Basis Science.

Stando a quanto riporta CNBC, obiettivo dell’azienda è abbandonare indossabili e dispositivi per il tracking della salute, per puntare sul mondo della Realtà Aumentata. Nel 2014 il produttore di CPU aveva provato a scommettere nel già allora affollato panorama degli smartwatch e dei dispositivi indossabili, una mossa che, evidentemente, non si è rivelata utile. Nel 2015 Intel acquisì Recon Instruments, azienda che si era fatta notare per alcuni visori HUD (heads-up display), una maschera da sci con display integrato (Snow2) e un paio di occhiali smart per ciclisti e corridori (Recon Jet) ma nulla di tutto questo ha permesso di entrare prepotentemente nel settore degli indossabili.

Sul proprio sito, Intel continua a mostrare il processore Curie per connettere i dispositivi per l’Internet delle Cose e la sua partnership con TAG Heuer ma è appare sempre più evidente la voglia di uscire dal mercato di indossabili/ fitness tracker e concentrarsi sul New Technologies Group, la divisione che si occupa di Realtà Virtuale e Aumentata. Recentemente è stata annunciata una collaborazione con Warner Bros. e Practical Magic per creare una nuova Virtual Reality Experience (VRE) per promuovere il film Dunkirk, scritto e diretto da Christopher Nolan.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità