iPhone 6 come portafoglio digitale: Apple collabora con NXP

Secondo Financial Times, Apple collabora con NXP, multinazionale olandese creata da Philips, per equipaggiare iPhone 6 con chip NFC. Possibili collaborazioni con Visa e Mastercard per creare il portafoglio digitale della Mela

Apple lancerà il suo e-wallet con iPhone 6

Secondo quanto riporta il Financial Times, citando fonti vicine all’azienda, Apple collabora con NXP Semiconductor per l’inserimento di chip basati su tecnologia NFC nel suo nuovo iPhone 6 che sarà presentato il prossimo 9 settembre e, probabilmente, anche in iWatch. La Near Field Communication è, ad oggi, uno dei sistemi considerati più promettenti e affidabili dai player del settore dei portafogli digitali, e consente una comunicazione tra due dispositivi che si trovano a corta distanza (una decina di centimetri al massimo). Il sistema di portafoglio elettronico supportato da NFC permetterà di usare il proprio smartphone per acquisire servizi e beni, al posto della carta di credito o del contante. In ogni caso questa tecnologia si presta anche alla connessione di iPhone con altre periferiche, ad esempio i dispositivi indossabili.

Da tempo circolano voci molto documentate sull’inserimento nell’iPhone di un chip di questo tipo, ma il particolare riportato dal Financial Times sul produttore di questa componente hardware, aumenta il grado di credibilità del’indiscrezione. NXP Semiconductor è una multinazionale olandese tra le prime al mondo per produzione di chip, fondata dal colosso Phillips dalla scorporazione della sua divisione semiconduttori. Collabora già da tempo con Cupertino, per la fornitura del coprocessore M7 di moviento integrato in iPhone 5S.

Non solo Apple collabora con NXP: le indiscrezioni sulle nuove funzioni di e-wallet di iPhone 6 non si limitano infatti al fronte tecnico. Apple avrebbe preso contatti anche con Visa per implementare il servizio e, secondo quanto riporta proprio il Financial Times, la stessa Visa, insieme a Mastercard ha avviato una road map per la conversione delle carte di credito in modo da renderle compatibili con gli e-wallet. Ricordiamo che l’ingresso di Apple nel mondo dei pagamenti elettronici tramite smartphone è atteso da anni: nel tempo Cupertino ha accumulato diversi brevetti per tecnologie in questo campo e in passato ha assunto alcuni dei principali esperti mondiali in pagamenti senza fili digitali.

Apple collabora con l'olandese NXP