#JeSuisCharlie, solidarietà di Apple per il settimanale francese Charlie Hebdo

Apple ha aggiunto un banner con la scritta “Je suis Charlie” (“Io sono Charlie”) sul suo sito d’oltralpe come segno di solidarietà con il settimanale satirico francese Charlie Hebdo. La frase è la stessa mostrata da decine di migliaia di persone durante alcune manifestazioni in varie città del mondo, ed è la stessa usata nei vari social network, su quali milioni di persone hanno pubblicato messaggi di solidarietà nei confronti delle famiglie delle persone uccise e più in generale della Francia. Tra le società del mondo IT, anche Google e Spotify mostrano il messaggio in questione; Amazon ha messo un nastro nero accanto al suo logo.

Mercoledì 7 gennaio, lo ricordiamo, intorno alle 11.30 due uomini hanno assaltato la sede del settimanale satirico a Parigi per compiere una strage: hanno sparato con i loro kalashnikov uccidendo 12 persone e ferendone diverse altre. Charlie Hebdo è noto per le sue copertine, vignette e articoli molto provocatori; anche Apple è stata in passato punzecchiata dal settimanale. La sede di Charlie Hebdo già nel 2011 era stata distrutta da una molotov, dopo che la redazione aveva annunciato la simbolica nomina di Maometto come direttore del numero successivo.

Jesuis

Vign1

 

Offerte Speciali

iPhone 14 Plus, cinque cose da sapere

Affare iPhone 14 Plus 256 GB, al prezzo più basso solo 999€

Sale lo sconto su iPhone 14 Plus. Ribasso di 310 euro per la vera novità nel campo degli iPhone 2022 in versione 256 GB. Minimo storico con un taglio al listino del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità