fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato L'aiuto di Apple ad Japan Display è confermato: 100 milioni di finanziamenti

L’aiuto di Apple ad Japan Display è confermato: 100 milioni di finanziamenti

Japan Display (JDI), uno dei fornitori di Apple, è da qualche anno in difficoltà. L’azienda del Sol Levante doveva ricevere aiuti pari a 737 milioni di dollari per incrementare le attività legate alla produzione dei display OLED ma ha alcuni investitori a giugno si sono tirati indietro. È stato ad ogni modo confermato che l’azienda del Sol Levante riceverà un aiuto da Apple.

Winston Lee, CEO di Suwa Investment Holdings – società che fornirà aiuti a Japan Display- ha rivelato al sito Nikkei dettagli sull’accordo. In particolare, JDI riceverà a ottobre 50 miliardi di yen (circa 470 milioni di dollari) su un toltale di 80 miliardi previsti. Il manager ha anche spiegato che tutti i fondi sono stati garantiti e che tutte più aziende e fondi di investimento contribuiranno al conferimento dei capitali.

JDI dovrebbe ottenere i restanti 30 miliardi di yen restanti a marzo. Tra le aziende che si sono impegnate a offrire capitali, c’è anche Apple che avrebbe deciso di contribuire con 100 milioni di dollari. La Mela ha ovviamente un tornaconto personale a non far morire un suo storico fornitore; i giapponesi forniscono componenti per iPhone XR e altri iPhone con display LCD.

Da qualche anno i giapponesi cercano di muoversi nel territorio degli schermi OLED, anche in considerazione del fatto che gli iPhone con schermo LCD sono in diminuzione: degli ultimi iPhone 2018 solo iPhone XR monta un pannello LCD, mentre XS e XS Max impiegano schermi OLED. Per la gamma iPhone 2019 in arrivo a settembre sono previsti ancora una volta due terminali OLED e solo uno LCD, ma per gli iPhone 2020 da mesi circolano indicazioni di tre modelli tutti OLED, indicazione riemersa ancora nei giorni passati

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,799FansMi piace
92,910FollowerSegui