Le migliori Applicazioni Mac a pagamento: Best App 2013 Macitynet

La classifica delle migliori Applicazioni Mac per il 2013: Macitynet seleziona le Best App a pagamento di Mac App Store.

Macitynet prosegue con la presentazione delle classifiche delle App scelte dalla sua redazione come migliori dell’anno appena trascorso e ottime per quello a venire. E’ ora il turno delle migliori applicazioni Mac a pagamento disponibili su Mac App Store.

pdf toolkit pro Categoria Produttività: PDF Toolkit

PDFToolkit è uno strumento integrato per gestire file PDF in base a diverse modalità operative. Permette prevalentemente di suddividere, unire, cifrare o decifrare con facilità qualsiasi tipo di documento PDF.  È possibile concatenare più PDF insieme, dividere un PDF in documenti più piccoli, estrarre zone di testo o immagini, comprimere PDF. L’applicazione è di facile uso: basta spostare i file sulla finestra e selezionare le operazioni da eseguire. A 1,79 Euro su Mac App Store

Categoria Musica: DM1 Drum Machine 

Dm1Con DM1 The Drum Machine possiamo trasformare il Mac in una postazione audio professionale in grado di riprodurre ben 86 drum kit vintage, digitalizzati con qualità professionale. L’interfaccia, curata e graficamente accattivante, è realizzata per essere facile e divertente da utilizzare; lo sviluppatore ha incluso tutti gli strumenti e le funzioni che ne rendono possibile l’uso amatoriale e anche professionale. Tra questi ricordiamo lo step sequencer, i drum pads virtuali per creare basi e ritmi con le dita, la funzione di mixer per controllare e regolare volume, pitch, pan, durata del campione, potenziometri virtuali e controllo dei singoli canali. Ricordiamo infine la funzione FX Trackpads per modulare, distorcere e trasformare il suono, inclusi diversi effetti già pronti, e la sezione song composer per creare al volo le nostre canzoni utilizzando i suoni creati. I file creati sono compatibili con la versione per iPad ed è possibile scambiare i file tra le due applicazioni. A 8,99 Euro su Mac App Store

Categoria Fotografia: Flare

flareAttraverso un’interfaccia semplice, ordinata ma sempre elegante e coerente Flare offre  la possibilità di importare una qualsiasi fotografia attraverso un semplice drag-and-drop, trascinandola da una qualsiasi cartella o direttamente da iPhoto, Aperture o Photoshop. Il software è velocissimo sia nel caricare i file sia nel processarne gli effetti, anche con immagini ad alta risoluzione. È possibile ruotare l’immagine, tagliarla e scegliere tra vari preset, per ognuno dei quali si può impostare l’opacità o vederne un’anteprima in tempo reale, permettendo do di applicare un effetto più o meno particolare in pochi istanti. Con pochissimo sforzo si possono ottenere dei risultati davvero notevoli, e anche se ben lontani da quelli che un fotografo professionista otterrebbe con Aperture, daranno comunque grande soddisfazione all’utente più dilettante. . Oltre a salvare automaticamente il lavoro fatto e supportare un numero infinito di Undo, il programma presenta un’opzione chiamata Snapshot, la quale salva una copia temporanea del progetto e inserisce una sorta di segnalibro, in modo che, nonostante qualsiasi modifica si faccia successivamente, sia sempre possibile tornare allo stato precedente; la possibilità di inserire più Snapshot permette di lavorare a diverse versioni dell’immagine senza necessariamente salvarne delle copie aggiuntive. A 8,99 Euro su Mac App Store.

Categoria Video: Total Video Converter Pro

totalvideoconverterproTotal Video Converter è un’applicazione che, come il nome lascia intuire, consente di convertire video da e per dispositivi digitali come iPad, Apple TV, iPhone, iPod, BlackBerry, Nokia, PSP, PS3, Pocket PC, Creative Zen, Xbox, Archos. Il software converte i video in AVCHD e dunque in formato compatibile con la PS3 e i lettori Blu-ray; I video HD AVCHD  (*.mts, *.m2ts, *.ts) possono essere a loro volta convertiti in altri formati ed è possibile anche “tradurre” video HD in formati quali H.264 TS, Mpeg-2 TS, WMV-HD, MKV-HD, DivX-HD, Xvid-HD, MOV-HD, FLV-HD e MP4-HD. I più noti formati per i dispositivi mobile sono tutti supportati (mp4, 3gp, xvid, divx mpeg4 avi, amr audio) e il software è utile anche per chi possiede un moderno cellulare, smartphone, PDA, PSP, iPod, iPhone, Xbox360, PS, ecc. E’ possibile estrarre singole immagini da un filmato, così come salvare l’audio in vari formati (mp3, ac3, ogg, wav, aac) e impostare i vari parametri secondo le proprie esigenze. A 13,99 Euro su Mac App Store.

Categoria Grafica e Design: PixelMator

pixelmatorPixelmator è una delle più note e apprezzate applicazioni di fotoritocco per OS X. Si tratta, lo ricordiamo, di una potente e allo stesso tempo alternativa economica a nomi più blasonati che offre in concreto tutte le funzioni indispensabili tra cui i livelli, una serie completa di strumenti e funzioni che permettono di creare, modificare e migliorare foto e immagini, gestione del colore, filtri ed effetti speciali, compatibilità con oltre 100 formati di file, trimming in base al colore di sfondo o ai pixel circostanti, pennelli, strumenti per il disegno, per il ritocco, il supporto per Automator, i profili ColorSync, file Photoshop e moltissimo altro ancora. L’applicazione supporta il display Retina dei nuovi MacBook Pro, supporta iCloud, mette a disposizione strumenti la creazione di forme (poligoni rettangoli, ellissi, stelle, ecc.), un pennello correttivo che (con una funzione simile a quella disponibile in Photoshop) permette di correggere le imperfezioni facendole scomparire nell’immagine circostante, lo “sfumino” che simula il trascinamento di un dito sul colore fresco, lo strumento “spugna” per modificare lievemente la saturazione del colore di un’area, lo strumento “brucia” per scurire (sottoesporre), localmente le aree di un Intervallo: luci, mezzitoni o ombre con un Pennello di dimensione scelta dall’utente, oppure come un aerografo. A 26,99 Euro su Mac App Store.