Lo speaker smart con Siri di Apple somiglierà a Google Home, forse arriva alla WWDC17

Emergono nuovi dettagli sul nuovo speaker smart con Siri di Apple: avrà chassis largo alla Google Home con una cavità in alto stile Mac Pro. Potrebbe essere presentato alla WWDC17

google home 740

A distanza di poche ore dall’anticipazione che Apple sta completando il suo speaker smart con Siri, emergono ulteriori dettagli che offrono un primo identikit del dispositivo destinato a competere con Amazon Echo e Google Home. Lo chassis sembra non sarà cilindrico e compatto come lo speaker di Amazon, ma sembra somiglierà di più a Google Home, quindi con un corpo più largo, mentre gran parte della superficie esterna sarà ricoperta con la tradizionale maglia di protezione degli speaker. Nella parte superiore si trova un cavità che richiama alla memoria quella già ideata da Apple per il Mac Pro attuale.

alexa su iphone amazon app

L’identikit del nuovo speaker smart con Siri di Apple è fornito ancora una volta da Sonny Dickson, tramite MacRumors, lo stesso leaker che in passato ha fornito anticipazioni poi confermate, anche se non in tutti i casi, su nuovi dispositivi di Cupertino non ancora annunciati. Dickson dichiara che sia le indiscrezioni di cui abbiamo riferito in questo articolo, che quelle nuove appena descritte provengono direttamente da un dipendente di Cupertino, arrivando così a segnalare anche il codice B238 impiegato internamente in Apple per indicare lo speaker. Oltre ai comandi vocali e alle funzionalità Siri, il dispositivo sembra sfrutterà tecnologie audio Beats, supporterà le funzionalità AirPlay e anche HomeKit di Apple per gestire e controllare i dispositivi smart per la domotica.

Infine emerge anche una possibile data di presentazione: stando all’informatore, Apple potrebbe lanciare il suo primo speaker smart con Siri durante la conferenza mondiale degli sviluppatori WWDC17 che si svolgerà a giugno, con l’avvertenza di rito però che i piani della società potrebbero anche cambiare. Voci su uno speaker smart Apple concorrente di Amazon Eco e Google Home circolano da circa due anni. A settembre del 2016 Bloomberg riportava la finalizzazione di diversi prototipi con dimensioni diversi, alcuni dei quali anche dotati di riconoscimento del volto.

google home 740