Localizzazione totale di iPhone: anche la Germania chiede chiarimenti ad Apple

In Germania il ministero per la protezione dei consumatori richiede chiarimenti ad Apple circa il file che conserva tutti gli spostamenti e gli orari degli utenti di iPhone e iPad. "La raccolta segreta e la memorizzazione dei dati di localizzazione di uno smartphone rappresenterebbero una grave violazione della privacy" ha dichiarato un portavoce del ministero. Ancora nessuna dichiarazione ufficiale da parte di Apple.

Anche la Germania richiede chiarimenti ad Apple circa il file di iOS 4 che conserva tutti gli spostamenti e anche gli orari degli utenti di iPhone e iPad. “Apple deve rivelare dove, per quanto tempo e per quale scopo i dati sono conservati, chi ha accesso e come protegge queste informazioni contro gli accessi non autorizzati” ha dichiarato Holger Eichele, portavoce del ministro per la protezione dei consumatori.

In Germania è in vigore una normativa particolarmente severa sulla privacy degli utenti che ha già creato più di un grattacapo alle società, in particolare anche per Facebook e Google. La richiesta di chiarimenti della Germania inoltrata ad Apple arriva a poche ore di distanza da una richiesta informale del senatore USA Al Franken che ieri ha inviato una lettera di due pagine a Steve Jobs per ottenere risposte sullo stesso problema. Ricordiamo che il caso della localizzazione totale di iPhone è emersa con la scoperta di due ricercatori che hanno individuato un file all’interno di iOS in cui sono conservati tutti gli spostamenti e gli orari associati dell’utente. La funzione sarebbe attiva fin dall’introduzione di iOS 4.0.

Apple Germania non ha rilasciato commenti e così anche Cupertino. In attesa di una risposta ufficiale da parte della Mela, ieri il blogger John Gruber ha dichiarato che questo file potrebbe essere il risultato di un bug o di un errore di programmazione e, come tale, il problema potrebbe essere facilmente risolto con il rilascio di un aggiornamento di iOS.